Scugnizzeria in the World – Dezi vola ai play-off. Niente post-season per Izzo, Ciano e Sepe

Si conclude anche quest’anno la stagione di Serie B. Tra gli Scugnizzi spicca Dezi che riesce ad andare col suo Crotone ai play-off. Sfiorano la post-season invece Izzo e Ciano con l’Avellino e Sepe col Lanciano. Peggio va a Dumitru e Vitale, retrocessi con Reggina e Juve Stabia. Salva invece la Ternana di Maiello

Padova – Avellino 2-1 (Izzo; Ciano): Quest’oggi, a sugellare una seconda parte di stagione tutt’altro che esaltante, ci ha pensato anche la sconfitta con il già retrocesso Padova. Nonostante un attacco dal buon potenziale, con il tridente Ciano-Castaldo-Soncin, gli irpini fanno fatica in zona gol. Attorno al 25’ la doppia mazziata. Prima Melchiorri e poi Diakitè perforano la difesa irpina, ancora una volta orfana del napoletano Ciano. È un colpo che taglia le gambe all’Avellino, nonostante un finale di primo tempo coraggioso, che porta anche alla rete di Castaldo. Nella ripresa inutile l’assedio biancoverde alla disperata ricerca dei due gol che alimenterebbero le speranze play-off. Tutti gli assalti si concludono in modo sterile. L’Avellino chiude il match rispecchiando fedelmente la sua seconda parte di stagione. Un grande calo, poca incisività e molti errori. E soprattutto tanti rimpianti visto che, in fin dei conti, i play-off sono sfuggiti per soli tre punti. Bilancio finale comunque positivo per Izzo e Ciano. Il difensore, nonostante un finale di stagione passato in panchina, si è dimostrato uno dei migliori giovani della categoria. Bene anche Ciano che dopo un inizio tribolato proprio al Padova ha salvato al sua stagione con qualche buon colpo ad Avellino. (Giancarlo Di Stadio)

Empoli – Pescara 2-0 (Fornito): I toscani staccano il pass per la Serie A grazie alla vittoria sul Pescara. Le reti portano la firma del solito Tavano e di Di Francesco, autore di un clamoroso autogol pochi minuti dopo il suo ingresso. Finale di stagione lontano dal campo per Fornito, autore quest’anno di sole due presenze con la maglia del Pescara. (Giancarlo Di Stadio)

Juve Stabia – Carpi 0-2 (Vitale): Una partita non dichiaratamente d’addio per Luigi Vitale e per la Juve Stabia, ma che culmina con la ormai maturata retrocessione dei gialloblù e la sempre più consolidata convinzione del ritorno in casa Napoli per il centrocampista stabiese. Una stagione da dimenticare, sia per l’uno che per l’altro, per motivi diversi ma in qualche modo conciliabili: la poca fiducia nel giocatore e la sfiducia endemica che si è palesata nella rosa. Nessuna possibilità di riscatto per il giovane centrocampista, che così pone fine alla sua stagione: con le ali tarpate e il desiderio insoddisfatto di volare alto. (Danny Petricciuoli)

Lanciano – Cittadella 0-0 (Sepe): Retrogusto play-off allo stadio Guido Biondi di Lanciano dove la Virtus non ha che come unica chance quella di vincere con più di un orecchio alla radio sperando nello scivolone di almeno due tra Spezia, Bari, Siena e Crotone per vedersi aprire le porte di un sogno al netto di una stagione comunque da inserire nella scatola dei ricordi per la formazione abruzzese. Cittadella ad un punto dalla salvezza matematica per allontanare l’incubo play out. In un primo tempo cristallizzato dai ritmi lenti e dalle poche emozioni è il Lanciano a provare a fare la partita, spesso lasciando la linea della difesa molto alta, quasi all’altezza del centrocampo, rischiando più volte di scoprirsi al contropiede del Cittadella che non riesce mai a trovare l’affondo decisivo. E’ la Virtus comunque ad andare più vicina al vantaggio con un colpo di testa di Troest, al 20’, che sfiora il palo di testa dopo un calcio d’angolo, ed un tiro di Gatto, al 35’, bloccato in due tempi da Di Gennaro. Secondo tempo con lo stesso canovaccio tattico del primo, Lanciano sempre molto alto che prova a costruire azioni pericolose per tenere vivo il sogno play off, offensive che si infrangono contro un Cittadella ben organizzato che gioca di rimessa. L’unica vera occasione è quella di Thiam al 50’ che dopo una bella azione individuale vede Di Gennaro negargli la gioia del goal deviando in angolo il destro della punta senegalese. Partita poi che si innervosisce, con ammonizioni da una parte e dall’altra fino al rosso diretto per Amenta dopo un calcione a Coralli che lascia la Virtus in dieci uomini. Di calcio giocato ce n’è poco fino al secondo dei sei di recupero dove il solito Troest sfiora il vantaggio mancando un tap-in ravvicinato per un Lanciano orgoglioso. Sogni play off infranti per la Virtus ed ennesima salvezza per il Cittadella dopo una partita di grande sacrificio. Non si è dovuto sporcare i guanti il portiere di proprietà del Napoli, Sepe. Mai realmente pericoloso il Cittadella il giovane portiere classe ’91 è bravo comunque a leggere le potenziali situazioni pericolose dettate dall’alta difesa dei suoi, come al 26’ del primo tempo dove è costretto ad uscire fino alla sua trequarti campo, leggendo benissimo l’azione, anticipando gli attaccanti del Cittadella. (Andrea Cardone)

Palermo – Crotone 0-0 (Dezi): Finisce senza gol al Barbera: il match fra Palermo e Crotone si chiude 0-0. Ritmo molto basso per tutta la durata del match: il Palermo sembra aver poca voglia di premere, il Crotone attende senza rendersi particolarmente pericoloso. Alla fine il pareggio è il risultato più giusto. Entrambe le formazioni chiudono il torneo centrando gli obiettivi prefissatisi prima di questo incontro: i rosanero firmano il record di punti (86) conquistati in un campionato; il Crotone accede ai playoff. Nel turno preliminare incontrerà il Bari. Gara unica allo Scida martedì sera. Per Jacopo Dezi 84′ giocati con il solito impegno. Il centrocampista di proprietà del Napoli ha lasciato spazio a Matute nei minuti finali. (Stefano D’Angelo)

Reggina – Ternana 1-2 (Dumitru; Maiello): La Ternana espugna il Granillo di Reggio Calabria e lo fa per 2-1 grazie alla doppietta di Alfageme. Inutile il pareggio di Di Michele.Nemmeno convocati Maiello e Dumitru entrambi lasciati a casa per quest’ultimo incontro a causa di un infortunio. (Luigi Curcio)

Servizi a cura di Giancarlo Di Stadio, Danny Petricciuoli, Andrea Cardone, Stefano D’Angelo e Luigi Curcio

Messaggio politico elettorale: Severino Nappi


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli
Messaggio politico elettorale: Francesco Emilio Borrelli
Messaggio politico elettorale: Antonella Ciaramella
Messaggio politico elettorale: Eduardo piccirilli
Messaggio politico elettorale: Tommaso casillo
Messaggio politico elettorale: Pasquale chiacchio

Messaggio politico elettorale

Antonio Marciano
Messaggio Politico Promozionale Angela Russo

Messaggio politico elettorale

Marianna Riccardi

Messaggio politico elettorale

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.