Mondiali Under 20: la Serbia manda il Brasile k.o. e conquista il titolo

Mondiali Under 20: la Serbia manda il Brasile k.o. e conquista il titolo

La Serbia è campione del mondo Under 20 e ritrova un titolo che mancava dal 1987, quando ancora si chiamava Jugoslavia. Nella finale di Auckland la formazione del ct Paunovic ha superato 2-1 ai tempi supplementari il più quotato Brasile: decisiva la rete al 118′ di Maksimovic dopo che nei regolamentari Pereira al 73′ aveva rimontato il vantaggio di Mandic al 70′. Terzo posto al Mali che ha battuto 3-1 il Senegal nella finalina.

La Serbia è la squadra del destino di questi Mondiali Under 20 in Nuova Zelanda e, dopo una vittoria ai rigori e tre ai tempi supplementari nella fase ad eliminazione diretta, finale compresa, si laurea campione del mondo per la prima volta dal 1987, quando ancora si chiamava Jugoslavia. Battuto per 2-1 agli extra time il Brasile, campione nel 2011 (5 titoli iridati) e favorito dal pronostico alla vigilia. La formazione del ct Paunovic si è mostrata più solida e più squadra, capace di sbloccare il risultato al 70′ con Mandic, bravo a inserirsi in area e realizzare col destro sullo splendido centro di Maksimovic.

La Seleçao però ha trovato immediatamente il pari al 73′ con Pereira, gioiellino di proprietà del Manchester United, che si è incuneato in area con una travolgente serpentina partendo a sinistra e poi ha realizzato con un chirurgico destro a rientrare sul secondo palo. Al 90′ il risultato era fermo sull’1-1 e così si è andati ai supplementari: al 118′ la Serbia ha trovato il gol vittoria con un perfetto contropiede rifinito dalla stella Zivkovic che ha servito Maksimovic il quale non ha sbagliato a tu per tu col portiere.

Il terzo posto è per il Mali che ha superato per 3-1 il Senegal in un derby tutto africano: protagonista con una doppietta Adama Traorè, centrocampista del Lille, che è stato premiato col pallone d’oro come miglior giocatore dei Mondiali Under 20.

 

Fonte: Sportmediaset


Laureato in Scienze della Comunicazione presso l' Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli con tesi "Il volto cinematografico delle mafie". I suoi primi articoli risalgono al 2010, per il portale Soccermagazine.it. La sua collaborazione con la testata giornalistica Iamnaples.it ha inizio nel febbraio 2011. Inviato a seguito del settore giovanile partenopeo, ha come obiettivo quello di formarsi nell’intricato mondo del giornalismo.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google