Pesante debacle della Juve Stabia a Palermo, 3-0 il finale dalla Sicilia!

Quinta sconfitta in sette giornate per le Vespe

Al Renzo Barbera di Palermo la Juve Stabia perde 3-0 contro il Palermo, nella gara di “esordio” di Beppe Iachini sulla panchina siciliana. In questa settima giornata di Serie B,  il prodotto del vivaio milanista Davide Di Gennaro realizza il primo gol che, con il rigore messo a segno da Hernandez e la rete di Lafferty su punizione, regala un netto successo casalingo al pubblico rosanero. Una gara decisamente negativa per  i gialloblù dal punto di vista del gioco, oltre che del risultato, con evidenti difficoltà nell’opporsi all’aggressività e al dominio territoriale palermitano per tutta la durata del match con sterili spunti ed innocue trame di gioco, necessari a raddrizzare la partita ed un andazzo di inizio stagione ricco di nubi per il team caro a patron Manniello. Il Palermo sale così al decimo posto in classifica a quota 10 punti, conquistando la terza vittoria in campionato e scavalcando Bari e Trapani mentre le vespe, di Piero Braglia, ottengono la quinta sconfitta in sette gare giocate, restando appollaiati in quintultima posizione in graduatoria.  Il primo tempo è, dall’inizio, di marca rosanero con i siciliani che tengono meglio il campo, macinando gioco e producendo numerose occasioni da rete. Il vantaggio siciliano arriva al 23’, quando il Palermo legittima la supremazia di gioco con la rete di Di Gennaro sugli sviluppi di un calcio d’angolo: Dybala calcia per Andelkovic che schiaccia e, sulla sua conclusione, si avventa Calderoni che non trattiene permettendo a Di Gennaro di sbloccare l’incontro. Al 33’ unica occasione del pareggio per la Juve Stabia con Gigi Vitale che raccoglie un lancio lungo dalle retrovie, si sbarazza di un avversario e calcia a botta sicura;  Andelkovic, con un ginocchio, gli nega la gioia del gol a Sorrentino battuto. Al 51’ del secondo tempo nasce ancora da Vitale la possibilità del pareggio gialloblù: cross basso per l’ex Napoli che, sottoporta, tira trovando la parata di Calderoni; Ghiringhelli corregge il pallone in rete, ma viene annullata per offside. Al 78’ la seconda rete di stampo siciliano arriva grazie a Lanzaro che lascia in dieci i suoi, rimediando un cartellino rosso dopo aver steso, in piena area di rigore, Hernandez  che non fallisce dal dischetto il raddoppio per il Palermo. Sul finale poi la terza rete di Lafferty su calcio piazzato, al limite dell’area di rigore, chiude definitivamente i giochi di una gara monocolore che permette a Iachini di bagnare con una vittoria convincente il suo ritorno a Palermo, dopo avervi allenato, nelle stagioni tra il ‘94 e il ‘96.  In una Juve Stabia deludente, da evidenziare la prestazione con meno ombre, rispetto ai compagni di casacca, dell’ex azzurro Gigi Vitale battitore indiscusso dei calci piazzati per le vespe e  unico a mettere in mostra un po’ di brio nelle classiche sgroppate sulla propria fascia di competenza. Dai suoi piedi le uniche due occasioni in cui la Juve Stabia, sia nel primo che nel secondo tempo, si è illusa di poter riaprire i giochi in una gara, sostanzialmente, a senso unico per tutti i 90 minuti.

Servizio a cura di Mariano Santoro

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.