Serie B, Avellino-Lanciano 3-2: brutta prestazione per Roberto Insigne, in campo per 45′

L'attaccante azzurro non riesce a incidere nella prima frazione

Allo Stadio Partenio-Lombardi, l’Avellino di Tesser ospita il Lanciano di Roberto D’Aversa per la diciottesima giornata del campionato cadetto. I Lupi gravitano in zona playout a soli due punti dal terzultimo posto mentre il Lanciano viene da 5 punti nelle ultime sei partite. Tesser riporta tra i titolari Roberto Insigne alle spalle di Trotta e Castaldo nel consueto 4-3-1-2 mentre gli ospiti guidati da D’Aversa si schierano con il 4-3-2-1. Partita caratterizzata sin da subito da alti ritmi, con l’Avellino a fare la partita e il Lanciano pericoloso nelle ripartenze. Avellino pericolosi con Gavazzi al 6′ che ci prova dalla distanza con una conclusione violenta, Casadei respinge ma Castaldo da buona posizione non riesce a ribadire in rete. Biancoverdi che soffrono sulla sinistra con Piccolo e Pucino che, in rapidità, mettono in grossa difficoltà Nica. Avellino che cresce con il passare dei minuti. Al 14′ combinazione sull’asse Insigne-Trotta con l’ex attaccante del Fulham che scarica un sinistro respinto con i piedi da Casadei. Dopo le difficoltà iniziali, gli uomini di Tesser dominano in lungo e largo arrivando più volte alla conclusione ma Casadei pare imbattibile quest’oggi. Al 17′ ci prova ancora Gavazzi che, su cross di Castaldo, angola un buon colpo di testa che impegna ancora il portiere del Lanciano che tiene a galla i suoi. Al 19′ ancora Lupi in avanti con Trotta che in velocità brucia Aquilanti e scarica il destro sul quale arriva l’ennesima parata di Casadei, decisamente il migliore in campo tra i suoi. Sostanziale equilibrio in campo con l’Avellino, però, più volte vicino alla rete nei primi venti minuti. Al 28′ brutta palla persa da Insigne che porta al contropiede di Piccolo che in velocità punta Nica e scarica il sinistro che termina addirittura in fallo laterale. Al 30′ proteste dei padroni di casa per un fallo di mano in area di rigore di Mammarella su conclusione di Nitriansky ma il direttore di gara lascia proseguire. Al minuto 33 grande occasione ancora per i biancoverdi con Roberto Insigne che, ben imbeccato da Gavazzi, entra in area e scarica il mancino che termina di un soffio dalla porta di Casadei. Al 43′ ingenuità colossale di Nitriansky che colpisce il pallone con il braccio in area irpina, rigore per il Lanciano. Dal dischetto va Piccolo che spiazza Frattali e sigla lo 0-1. Prima frazione di gioco con i Lupi in svantaggio nonostante il dominio per quasi tutti i primi 45 minuti. Nella ripresa Tesser manda in panchina uno spento Insigne sostituito da Tavano. Al 49′ espulso per il Lanciano Aquilanti che commette fallo su Trotta, guadagnandosi il secondo giallo e lasciando i compagni in 10 uomini. Avellino decisamente in bambola, ne approfitta Di Francesco che ruba palla a Nica e batte Frattali con un diagonale: è 0-2. Al 54′ ci prova Castaldo ma il suo colpo di testa viene neutralizzato da Casadei. Minuto 56, l’Avellino prova a riaprire il match con il bel gol di Arini dalla distanza. Gli uomini di Tesser provano ad approfittare dell’uomo in più per agguantare quantomeno un pari ma il Lanciano è tutto arroccato in difesa e copre bene gli spazi. Al minuto 83′ arriva il pari degli uomini di Tesse con Tavano bravo a sfruttare un rimpallo in area e a riaprire la partita. Clamoroso ribaltamento dei Lupi nel finale con Castaldo che firma il definitivo 3-2 al minuto 88′ facendo esplodere il Partenio-Lombardi. Prestazione decisamente da dimenticare per il talento in prestito dal Napoli. Roberto Insigne non riesce ad incidere nei 45′ concessigli da mister Tesser che nella ripresa gli ha preferito Tavano. Un momento non brillantissimo per il fantasista biancoverde che ha faticato a pungere la non irresistibile difesa del Lanciano.

A cura di Simone Ciccarelli

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.