Serie B, Cagliari-Avellino 2-1: strepitoso Farias, Sau e Melchiorri stendono l’Avellino. 63 minuti di poche luci e molte ombre per Roberto Insigne

Inutile il gol di capitan Arini a cinque minuti dallo scadere.

Dopo la vittoria al Partenio contro il Modena, l’Avellino fa visita allo Stadio Sant’Elia al Cagliari di Rastelli. Nella terza giornata di Serie B, Tesser lancia dal 1′ Roberto Insigne alle spalle di Trotta e Mokulu. Va in scena Cagliari-Avellino. Nei primissimi minuti di gioco è il Cagliari a fare la partita, l’Avellino tenta le ripartenze. Al 5′ ben imbeccato Sau in area avellinese, chiuso in calcio d’angolo dalla retroguardia dei lupi. Al 10′ pericoloso Insigne con un’accelerazione sulla fascia mancina, il suo cross per Mokulu è chiuso in calcio d’angolo dalla difesa rossoblù. Un minuto dopo capovolgimento di fronte con Farias che scappa in area di rigore avellinese, chiuso sul fondo con vigore da Biraschi. Match che cresce d’intensità con il passare dei minuti, continui i capovolgimenti di fronte e a beneficiarne è lo spettacolo. Al 22′ palla gol clamorosa per il Cagliari con Frattali che anticipa Sau ma perde il pallone, sulla ribattuta Melchiorri calcia a botta sicura ma proprio Frattali su supera in calcio d’angolo. Cresce la squadra di Rastelli che ci riprova un minuto dopo, Farias scarica un violento destro dalla distanza ma Frattali è attento e devia in corner. Avellino in difficoltà sulle veloci ripartenze sarde. Al 29′ il Cagliari passa in vantaggio con un filtrante strepitoso di Farias che mette Sau, in dubbio offside, a tu per tu con Frattali: l’attaccante non sbaglia e porta sul 1-0 la squadra di casa. Al minuto 35 risposta dell’Avellino con Mokulu che, imbeccato da Trotta, prova a piazzare il piattone che termina però abbondantemente a lato dalla porta di Storari. Prima frazione di gioco che si chiude, quindi, con i padroni di casa in vantaggio grazie a Sau. Al 52′ subito pericoloso l’Avellino con Mokulu che, ben imbeccato da Insigne, sciupa un’occasione clamorosa davanti a Storari. Al 55′ da un calcio d’angolo calciato dal solito Farias arriva il raddoppio dei sardi con Melchiorri che si avvita e batte di testa Frattali. Al 61′ ancora Farias che mette in ansia la difesa dell’ Avellino. Al 63′ Roberto Insigne viene richiamato in panchina, al suo posto Soumarè. Prestazione altalenante per il talento di proprietà del Napoli che solo a tratti è riuscito a mostrare il suo talento. Al 66′ Cagliari vicino al terzo gol con Sau che su un cross basso dalla destra di Melchiorri colpisce il palo in spaccata. Al 86′ l’Avellino accorcia le distanze con capitan Arini che su un cross dalla destra di Zito calcia di destro e batte Storari. Nonostante il forcing finale, i lupi escono sconfitti dal Sant’Elia. Cagliari batte Avellino 2-1.

A cura di Simone Ciccarelli

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.