IN CASA DELL’AVVERSARIO – Sassuolo-Napoli, ennesima trappola per Benitez?

Gli emiliani hanno migliorato la fase difensiva passando da un 4-3-3 al 4-5-1

Sassuolo-Napoli, ennesimo rischio trappola per Benitez. Dopo il pareggio del “San Paolo” con il Palermo e le sconfitte contro Chievo e Udinese, intervallate dalla vittoria di Europa League, ci si aspetta una risposta partenopea in Emilia. Al “Mapei Stadium” saranno presenti circa 2500 tifosi napoletani che aspettano una vittoria scacciacrisi, ma dall’altra parte c’è un Sassuolo in ripresa dopo il clamoroso 7-0 inflitto dall’Inter di Mazzarri. Negli ultimi due match la squadra di Di Francesco non ha subito gol, senza realizzarne nemmeno uno, ottenendo due pareggi a reti bianche contro Sampdoria e Fiorentina. Ancora nessuna vittoria per i neroverdi, che in campionato hanno realizzato un solo gol con Zaza alla prima giornata, nel pareggio casalingo con il Cagliari di Zeman e tre punti in classifica, uno in meno del Napoli.

FASE DIFENSIVA MIGLIORATA“La sconfitta pesante con l’Inter ha pungolato i calciatori. C’è stata subito una reazione e lo si è visto nelle due gare successive, infatti siamo riusciti a non subire più goal. Quando si incontrano squadre forti molto spesso l’aspetto tattico e il modulo passano in secondo piano rispetto al piglio e alla caparbietà di cui bisogna farsi forti. Napoli? Ci aspettiamo di affrontare una grande squadra, con grandi calciatori. Il Napoli affronta un momento particolare, ma può tirar fuori tutte la sua potenzialità da un momento all’altro e noi cercheremo di mantenere la giusta dose di umiltà per affrontare questa partita. Cercheremo di vincere, di non accontentarci, ma sapendo di avere di fronte una squadra fortissima”. Il preparatore dei portieri Fabrizio Lorieri cerca di intimorire il Napoli, mostrando convinzione da parte della squadra, che ha buoni mezzi offensivi ed un tridente di tutto rispetto. Di Francesco ha sistemato la fase difensiva, passando da un 4-3-3 molto offensivo a un 4-5-1 più accorto con il solo Zaza avanti e le ali che rientrano molto di più ad aiutare il centrocampo. La squadra è più quadrata e compatta, il match contro il Napoli sarà un test probante anche per i due centrali di difesa Antei e Cannavaro, grande ex di giornata e uomo più in forma del Sassuolo. Inedita la sfida tra i due tecnici Benitez e Di Francesco, che mai si sono affrontati in carriera fino ad ora.

IL 4-3-3 DI DI FRANCESCO – Solo due i precedenti tra Sassuolo e Napoli, entrambi nella passata stagione: 1-1 al “San Paolo”, 0-2 al “Mapei Stadium” firmato Dzemaili-Insigne. La squadra di Di Francesco gioca con un 4-3-3 che in fase difensiva si trasforma in 4-5-1, può far male avanti con la velocità di Floro Flores e Sansone e la bravura sotto porta di Zaza, mentre in difesa, nonostante gli zero gol subiti negli ultimi due incontri, può soffrire la velocità degli attaccanti del Napoli. La cerniera di centrocampo formata da Biondini, Magnanelli e Taider offre copertura e inserimenti.

PROBABILI FORMAZIONI – NAPOLI: Benitez potrebbe concedere un turno di riposo ad uno tra Albiol e Koulibaly, entrambi in grosse difficoltà nelle ultime partite. Lo spagnolo è il maggior indiziato e al suo posto dovrebbe esserci Henrique, mentre Britos parte svantaggiato. Sulla fascia sinistra torna Zuniga, a centrocampo si potrebbe rivedere David Lopez, in vantaggio su Jorginho e Gargano per un posto al fianco di Inler. In attacco torna titolare Higuain, a sinistra vige il solito ballottaggio Mertens-Insigne. Ecco la probabile formazione: Rafael; Maggio, Henrique, Koulibaly, Zuniga; David Lopez, Inler; Callejon, Hamsik, Mertens (Insigne); Higuain.

SASSUOLO: Due dubbi per Di Francesco. Gli unici ballottaggi sono tra Acerbi e Antei per il posto di centrale difensivo al fianco di Cannavaro e tra Zaza e Floccari. Questa la formazione: Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Taider; Floro Flores, Zaza, Sansone.

ARBITRO – Ad arbitrare Sassuolo-Napoli sarà Sebastiano Peruzzo della sezione AIA di Schio. Il direttore di gara veneto sarà coadiuvato dai guardalinee Dobosz (Roma 2) e Tasso (La Spezia), dal IV uomo Tegoni (Milano) e dagli arbitri addizionali Tagliavento (Terni) e Gavillucci (Latina).

A cura di Dario Gambardella.

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.