45′- Napoli-Brescia 0-0: Gli azzurri producono ma non sbloccano il risultato

Il Brescia si è presentato al San Paolo, come ci si aspettava alla vigilia. La compagine di Iachini si chiude con tutti i propri effettivi, tranne Caracciolo, mandato in avanscoperta a disturbare la retroguardia partenopea. I lombardi poi tentano di ripartire velocemente, quando rubano palla, valorizzando gli uomini tra le linee Konè e Diamanti, che si alternano anche le posizioni sulle due fasce. Il Brescia ha mostrato anche una buona capacità di uscire palla al piede dalla propria metà campo; gli azzurri hanno sofferto un po’ in fase difensiva, finchè non hanno applicato con maggiore frequenza e precisione la tattica del fuorigioco, annullando Caracciolo. Il Napoli ha prodotto tanto, finora un po’ sottotono Cavani, anche se è il protagonista di alcune occasioni da gol, ma si registra una buona prestazione dell’intero collettivo, in primis Hamsik e Zuniga.

Il Napoli comincia la gara subito con la determinazione di andare a colpire gli avversari. Al 1′ assistiamo immediatamente ad una bella triangolazione tra Maggio ed Hamsik, il terzino azzurro arriva sul lato destro dell’area di rigore ed ottiene un calcio d’angolo; sugli sviluppi di quest’ ultimo Cavani compie un bellissimo colpo di tacco, che finisce nelle mani di Arcari.

All’ 11′ il Napoli si rende pericoloso ancora con una magia di Cavani, che supera un avversario e fa partire un favoloso tiro a giro deviato in calcio d’angolo dal portiere avversario.

Al 17′ Gargano perde palla a centrocampo, il Brescia riparte e Caracciolo tira a lato dal limite dell’area.

Al 23′ Iachini è costretto ad effettuare la prima sostituzione, inserendo Accardi per Zambelli, che ha subito un infortunio. Il tecnico del Brescia sposta Berardi dalla sinistra al centro, schierando Accardi nel ruolo di terzino sinistro nella difesa a quattro.

Al 24′ Caracciolo arriva in area di rigore uno contro uno con Aronica, ma calcia a lato.,

Al 26′ il Napoli parte con uno dei suoi micidiali contropiedi, ma Zuniga dal limite compie un tiro centrale che finisce nelle mani di Arcari, che blocca agevolmente. Al 29′ bella azione del Napoli; Campagnaro imbecca Hamsik nell’area di rigore, che calcia di prima verso la porta di Arcari, che respinge, trovando Cavani che scaraventa un bolide verso la porta avversaria ma i difensori del Brescia si oppongono e si salvano. Al 30′ bolide di Hamsik di poco alto e al 31′ Zuniga colpisce di testa su un cross di Gargano, ma trova un altro intervento di Arcari, che mette in angolo. Il Napoli intorno alla mezz’ora vive il suo momento migliore. Al 36′ intervento molto dubbio su Maggio in area di rigore, Mazzarri protesta visibilmente e viene espulso. Al 38′ battibecco tra Gargano e Konè; interviene anche Iachini per dividere, Mazzoleni non prende provvedimenti. Al 42′ ammonito Hetemaj per un fallo in ritardo su Campagnaro. Il Napoli tira un po’ i remi in barca nel finale, non riesce a produrre l’assedio.

Dal nostro inviato al San Paolo Ciro Troise

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google