CdS – L’intento era evadere il Fisco: ecco la ricostruzione della nuova inchiesta sportiva

non dovrebbe trattarsi di illecito amministrativo, e quindi l'obbligo sarebbe di pagare una forta ammenda pecuniaria.

Il nuovo scossono che rischia di travolgere il calcio italiano, vede coinvolto anche il Napoli, sebbene il presidente De Laurentiis si sia mostrato più che tranquillo. L’edizione odierna del Corriere dello sport prova a ricostruire la cosiddetta “Operazione Fuorigioco”; ossia un’evasione fiscale di circa 12 mln di euro che alcuni tesserati del mondo del calcio, dovrebbero al fisco. Sotto inchiesta sarebbe finita la procedura secondo la quale dietro la firma di un contratto d’un calciatore, si nascondano meccanismi per emettere fatture per «prestazioni soggettivamente inesistenti» per evadere il Fisco. A trarre beneficio da questi meccanismi sarebbero state anche le stesse società e non solo gli agenti ed i calciatori, perchè avrebbero potuto dedurre dal reddito imponibile queste spese, beneficiando della detrazione dell’imposta sul valore aggiunto relativa a quella pseudo-prestazione ricevuta in esclusiva. Curioso, ricostruisce sempre il Corriere dello Sport, come sia nata questa nuova inchiesta: si provò a far luce sulla sequenza di rapine che coinvolgevano i calciatori azzurri (Lavezzi, Hamsik, Cavani), e parallelamente alcune intercettazioni telefoniche tra Lavezzi ed il suo agente Mazzoni, sentirono parlare di un conto svizzero aperto per l’argentino Chevez.
Tanti i personaggi coinvolti nell’inchiesta, da Lotito a De Laurentiis, da Galliani a Zamparini e a Ghirardi, l’ex numero del Parma coinvolto nel fallimento della società emiliana, e si ritrovano anche manager di nome come Alessandro Moggi e calciatori come Lavezzi, come Denis, come Milito e come Crespo.
Bisognerà aspettare alcuni mesi per conoscere eventuali  sviluppi, tuttavia è già possibile scongiurare lo spauracchio della penalizzazione in classifica per le società coinvolte: non dovrebbe trattarsi di illecito amministrativo, e quindi l’obbligo sarebbe di pagare una forta ammenda pecuniaria.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.