‘DiZona’ – Evacuo firma la rinascita della Turris, Cartone la sua. Pomi: prima vittoria

‘DiZona’ – Evacuo firma la rinascita della Turris, Cartone la sua. Pomi: prima vittoria

Torna come ogni lunedì, l’appuntamento con la ‘DiZona’ di IamNaples.it. Ecco il report sulla domenica delle compagini campane impegnate nel campionato di Serie D:

Girone H, quarta giornata:

  • AGROPOLI-Nardò 2-3 [11′ Capozzoli (A); 19′ Meleleo, 21′ Gigante (N); 33′ rig. Aliperta (A); 80′ Corvino (N)]: Battuta d’arresto interna per l’Agropoli di capitan Mimmo Aliperta, anche oggi in rete. Eppure le cose sembravano mettersi bene per i delfini che all’11’ trovano il vantaggio col solito Capozzoli, l’esterno goleador. In 600”, però, le cose cambiano: prima Meleleo acciuffa il pari e poi Gigante trova addirittura il vantaggio per il Nardò. Si va negli spogliatoi sul pari, grazie alla rete dagli undici metri di Aliperta ma, a 10′ dalla fine, una rete di Corvino gela gli astanti. 2-3 il risultato finale.
  • Città di Ciampino-GELBISON 3-5 [1′ Damiani (C); 23′ Passaro (G); 57′ Trani (C); 62′ Maggio, 68′ Cappiello (G); 74′ Damiani (C); 86′ Yeboah, 92′ Maggio (G)]: E che partita quella tra Città di Ciampino e Gelbison. Che sarebbe stata ricca di gol lo si è potuto presumere sin dalle primissime battute, quando Damiani porta in vantaggio dopo pochi secondi i padroni di casa. 1-1 di Passaro, Ciampino di nuovo in vantaggio con Trani fino al terrificante 1-2 firmato bomber Mimì Maggio e Cappiello. Ad un quarto d’ora dalla fine ancora Damiani sigla il 3-3 ma le emozioni non finiscono qui: una prodezza del giovane e talentuoso Yeboah vale infatti il 3-4 ed a tempo ormai scaduto, con i padroni di casa riversatisi nell’area cilentana, ancora Maggio trova addirittura il 3-5. Grande vittoria per la Gelbison su un campo a dir poco ostico.
  • HERCULANEUM-Chyntia 2-0 [7, 76′ Gargiulo]: Torna alla vittoria l’Herculaneum di mister Rosario Campana dopo la battuta d’arresto di sette giorni fa a Manfredonia. Mattatore di giornata è sicuramente l’ex Juve Stabia Alfonso Gargiulo, autore della doppietta che consegna tre punti importantissimi alla compagine vesuviana. L’Herculaneum sale così a quota sette punti, niente male per una matricola dopo appena quattro giornate.
  • NOCERINA-S. Severo 1-0 [80′ Milani]: Altro 1-0 per la Nocerina che dopo due KO nelle prime due di campionato, trova la seconda vittoria consecutiva e vola a quota sei. Decide Milani e la sua zampata vale oro per i Molossi che, al di là del risultato, danno l’impressione di essere in crescita.

Classifica: Gravina 10; Potenza, Trastevere 9; HERCULANEUM 7; NOCERINA, Vultur, San Severo, Francavilla 6; Bisceglie *, Picerno 5; GELBISON, AGROPOLI *, Città di Ciampino, Anzio 4; Madrepietra Daunia *, Manfredonia, Cynthia, Nardò 3.

Comanda il Gravina, 10 punti con tre vittorie ed un solo pari (all’esordio con l’Herculaneum), inseguono Potenza e Trastevere ad una lunghezza. La prima delle campane è proprio la compagine di Campana, seguita dalla Nocerina (sette e sei punti). Respira la Gelbison che sale a quota 4 e raggiunge l’Agropoli. Il quartetto dei fanalini di coda, invece, comprende Madrepietra Daunia, Manfredonia, Cynthia e Nardò.

herculaneum-cynthia

Herculaneum-Cynthia, giocatori schierati prima del fischio d’inizio.

Girone I, quarta giornata:

  • AVERSA NORMANNA-Roccella 1-0 [20′ Cartone]: Per molti la vittoria dei normanni sul Roccella, vale molto di più di tre punti: in campo, infatti, si è visto un Cartone in grandissimo spolvero, e non solo per la rete che decide la gara al 20′. L’ex Siena e Salernitana, da promessa del calcio nostrano, pareva essere caduto nel dimenticatoio: di qui la chance al ‘Bisceglia’ per ritrovarsi. Auguri al giovane fantasista made in Salerno, che ha avuto il merito di non abbattersi mai anche quando costretto dalle contingenze a scendere notevolmente di categoria (Eccellenza e Promozione).
  • Gela-GLADIATOR 0-0: Ottimo punto in trasferta della compagine di Santa Maria Capua Vetere, che riesce a bloccare il Gela in casa. La compagine siciliana, grande decaduta del nostro calcio, rischiava ad inizio stagione di non iscriversi al campionato e, ad oggi, vanta otto punti in classifica. Curiosità: entrambi i pareggi sono arrivati contro squadre campane, prima l’1-1 a Pomigliano, poi lo 0-0 odierno.
  • Palmese-SARNESE 3-0 [25′ Corso, 41′,68′ Dorato]: Brutto KO esterno per la giovanissima Sarnese di mister Gianlu Esposito che a fine gara non ha usato mezzi termini per descrivere una situazione non propriamente rosea ma che, col lavoro e la crescita dei singoli e del collettivo, può mutare drasticamente. Un ambiente sano come quello di Sarno può aiutare in questo senso.
  • POMIGLIANO-Due Torri 2-0 [70′ Moracci, 87′ Pisani]: Prima vittoria stagionale per i granata di Seno. Magari non avremmo visto il miglior calcio della D, anzi, ma la cosa più importante oggi era portare in saccoccia i tre punti. Ci pensano il solito Moracci (difensore goleador, sempre su punizione) e Pisani, che chiude una gara brutta, mal giocata da entrambe le compagini e su un campo a dir poco approssimativo. Nota positiva: il ritorno in campo dal primo minuto di Mimmo Suriano, l’uomo di maggior caratura della giovane rosa pomiglianese.
  • Rende-CAVESE 2-0 [53′ Gorretta, 72′ Boscaglia]: Domenica amara per i metelliani che si arrendono alla capolista Rende. Succede tutto nella ripresa: in apertura apre le danze Gorretta, poi dopo venti minuti chiude Boscaglia.
  • Santacataldese-FRATTESE 2-1: [56′ Da Dalt (F); 62′ Fragapane, 84′ Bruno (S)]: Brutta battuta d’arresto anche per la Frattese, che domenica prossima ospiterà il derby con il Pomigliano. Eppure Da Dalt illude i suoi con una rete al 56′, prima che salgano in cattedra Fragapane e, soprattutto, Bruno. I nerostellati restano quindi a quota 6 in compagnia di Aversa e Cavese.
  • Sicula Leonzio-GRAGNANO 0-0: Secondo punto stagionale del Gragnano, frutto del secondo 0-0 stagionale dopo quello di sette giorni fa in casa col Pomigliano. Il gioco è ancora un miraggio, la solidità no, agire sul mercato degli svincolati sarebbe forse cosa buona e giusta: alla voce ‘gol fatti’, infatti, i pastai sono fermi ancora a quota 1.
  • TURRIS-Castrovillari 2-1 [2′ Evacuo (T); 44′ Lupacchio (C); 87′ Evacuo (T)]: Obiettivo di giornata: dimostrare che il KO di sette giorni fa allo ‘Ianniello’ di Frattamaggiore fosse solo un incidente di percorso. Evacuo e compagni ci riescono, grazie soprattutto alla vena realizzativa del suo bomber, autore di una doppietta pesantissima che proietta i corallini verso le zone più nobili della graduatoria.

Classifica: Igea Virtus, Rende 10; TURRIS 9; Gela, Sicula Leonzio, Santacataldese 8; GLADIATOR, Palmese 7; FRATTESE, CAVESE, AVERSA NORMANNA 6; POMIGLIANO 5; GRAGNANO, SARNESE, Castrovillari, Roccella 2; Sersale 0; Due Torri ** -2.

E’ la Turris la campana meglio piazzata dopo quattro giornate. I corallini, a quota nove seguono ad una lunghezza di distanza le capolista Igea Virtus e Rende. A sette la Gladiator, mentre Frattese, Cavese ed Aversa Normanna seguono a sei punti, frutto di due vittorie ed altrettanti KO. La vittoria del Pomigliano contro il fanalino di coda Due Torri dà ossigeno agli uomini di Seno (che salgono a cinque punti) mentre Gragnano e Sarnese restano a due.

pomigliano-due-torri


Iscritto alla Facoltà di Mediazione Linguistica e Culturale presso l’Università degli Studi in Napoli “L’Orientale”. Collabora con Iamnaples.it dal Giugno 2011 e cura, in particolare, la rubrica “La Storia”, dedita a raccontare vicende umane e personali di protagonisti legati al Mondo dello Sport. Prima di intraprendere questa strada ha giocato a calcio ed allenato presso diverse Scuole di Calcio, prossimo all’acquisizione della qualifica di “Istruttore di Base Figc”.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google