A breve il futuro di Maradona

Riunione imminente tra Grondona ed il "Pibe de oro"

A giudicare il bagno di folla festante che ha accolto il rientro della seleccion e i cori da stadio con cui la gente ha letteralmente pregato il proprio idolo di restare, non dovrebbero sorgere dubbi circa l’appoggio popolare di cui gode Maradona. Proprio il sostegno della sua gente (No te vayas Diego dicevano al ritorno dell’Argentina in patria) può essere la base su cui ripartire. Sembra che il calore e l’amore delle persone possa vincere sulla fredda logica dei risultati ad ogni costo. La resa dei conti avverrà in un faccia a faccia tra Maradona e Grondona che, secondo quanto sostengono Olé e La Nacion, potrebbe tradursi in vero e proprio braccio di ferro. Prima di lasciare il Sudafrica per fare ritorno in patria, Grondona ha dichiarato che “Maradona è l’unico argentino che può permettersi di fare ciò che vuole”, rimettendo ogni decisione alla libera iniziativa del diretto interessato. Stesse dichiarazioni sono arrivate dal portavoce dell’AFA, Cherquis Bialo, e dal braccio destro di Grondona, Noray Nakis. Ma l’inerzia dell’AFA potrebbe rivelarsi esclusivamente una strategia per spingere Maradona a esporsi e, di conseguenza, valutare la sua disponibilità a scendere a patti. Secondo quanto sostiene Olé (che cita fonti anonime), nel caso in cui Maradona decidesse di continuare come c.t. non accetterebbe condizioni e, ancor meno, eventuali tagli al suo staff. Tutt’altro. La sua volontà sarebbe quella di chiedere l’allontanamento di Bilardo e l’incorporazione dell’amico ed ex compagno Oscar Ruggeri, nemico acerrimo di Grondona che, invece, non solo non sarebbe disposto ad accettare tali condizioni ma avrebbe altresì intenzione d’imporre a Maradona una sorta di tutor capace di affiancarlo nella parte tattica, riformando gran parte dello staff tecnico attuale. La vicenda è delicata non solo perché c’è di mezzo Maradona e tutto ciò che la sua figura rappresenta, ma anche perché tra un anno l’Argentina ospiterà la Coppa America, e in quell’occasione non è ammesso un fallimento. Ancora poco, dunque, e la trama della telenovela assumerà senz’altro contorni più definiti. Maradona deve vincere un’altra sfida, stavolta a livello diplomatico. Chi lo conosce bene sa che Diego ci tiene tantissimo a riprendersi altre chances per ottenere delle vittorie con la sua Nazionale.

LA REDAZIONE

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.