A Parma Mazzarri schiererà Cannavaro e Dzemaili

A Parma Mazzarri schiererà Cannavaro e Dzemaili

La pioggia battente modifica solo in parte la programazione degli allenamenti. Mazzarri abolisce la seduta mattutina ma nel pomeriggio convoca tutti in campo per lavorare come prima, più di prima. Ed infine, in sala-video per una lezione tecnico- tattica e studiare così pregi e difetti del prossimo avversario, il Parma. Il Napoli intensifica le esercitazioni sulla velocità, sul pressing, sulla reattività in ogni situazione di gioco. Mazzarri vorrebbe una squadra ancora più pimpante. E soprattutto sicura dei propri mezzi. Quando le capita, l’occasione deve saper colpire. E quando va in sofferenza, deve essere capace di stringere i denti. A Firenze è stata apprezzata la personalità con cui il Napoli ha affrontato l’impegno. Con il Parma, il tecnico s’aspetta una prestazione su quella falsariga ma con quel pizzico di cinismo in più.

IL CAPITANO – Poco ha lasciato intendere l’allenamento di ieri. I provini sono stati rinviati a oggi e fino a sabato. Ma è pronto al rientro Paolo Cannavaro, il capitano, anche se Gamberini ha smaltito la leggera distrazione alla caviglia accusata a Firenze. Il difensore, dopo l’abolizione della squalifica, smania dalla voglia di rientrare nella mischia. Probabile che si fermi Gamberini, non fosse altro che per motivi precauzionali. Ma anche perchè Campagnaro e Britos sono in diffida e l’ex viola dovrà rendersi prezioso per la prossima gara interna, quella con il Catania. Ormai Mazzarri può ruotare a suo piacimento le pedine in difesa avendo trovato elementi duttili quanto affidabili, nonchè intercambiabili. Con l’assenza di Cannavaro, il pacchetto arretrato ha retto benissimo incassando solo due gol in quattro gare, di cui uno in maniera banale a Firenze. A Parma, con il rientro del capitano, Campagnaro continuerà ad agire sul centro destra mentre a sinistra si sposta Britos che sorprende sempre di più per autorevolezza nelle chiusure quanto disinvoltura nei disimpegni. Sarebbe la terza volta che il trio Campagnaro-Cannavaro-Britos si cimenta insieme. Era accaduto nelle prime due giornate di campionato, a Palermo ed in casa con la Fiorentina. Due vittorie ed un solo gol al passivo. Esperienza, fisicità, determinazione, tanto possono garantire i tre difensori che Mazzarri opporrà all’attacco del Parma. Fermo restando la bravura mostrata da Gamberini finora.
LA NOVITA’ – A centrocampo, mancando Behrami per squalifica, Mazzarri ricorrerà a Blerim Dzemaili, l’altro grande ex di turno insieme a Cannavaro. Lo svizzero era in campo al Tardini anche lo scorso campionato, nonchè nella sfida dell’andata. L’ultima gara da titolare l’aveva giocata a Cagliari il 26 novembre e le motivazioni non gli mancano per dimostrare che forse avrebbe meritato più spazio. Sugli esterni scalpita il neo arrivato Armero ma finchè Zuniga offre le dovute garanzie sull’out sinistro dovrà attendere il suo turno, forse in casa con il Catania.
PANDEV IN POLE – In attacco il preferito a ridosso di Cavani, resta Goran Pandev. Dal macedone Mazzarri s’aspetta più intraprendenza sulla trequarti e maggiore determinazione negli ultimi venti metri. Ma riscaldano i motori sia Insigne che Calaiò. Se il tecnico dovesse ordinare «avanti tutta», loro sono lì che aspettano solo un cenno dall’allenatore. Di pomeriggio lavora come sempre, forse più riduce la presenza sul campo ma intensifica il lavoro in palestra. E poi tutti in sala-video per programma di allenamenti.
Fonte: Corriere dello Sport
La Redazione
A.S.


La redazione di IamNaples.it

Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google