Abodi (presidente serie B): “Per la legge sugli stadi dovrebbe provvedere il Governo”

Le misure per velocizzare la costruzione degli stadi? Nel decreto sviluppo. La proposta la lancia Andrea Abodi, presidente della Lega di serie B. Potrebbe essere l’uovo di Colombo visto che quel provvedimento, pur potendo contare sul consenso di tutte le forze politiche, da anni non riesce a vedere la luce. Inserito nel «decreto sviluppo» annunciato dal Governo per rilanciare l’economia italiana, potrebbe tagliare il traguardo in tempi brevi. Abodi non ha dubbi: «Il mio augurio è che il Governo adotti il testo approvato, facendolo suo e inserendolo organicamente in un provvedimento legislativo di fondamentale importanza per il nostro paese».

SPINTA – Il governo, d’altro canto, intende stimolare la crescita del Paese e il calcio, aprendo i cantieri dei nuovi stadi, un contributo può darlo. Per giunta senza incidere sulle esauste casse dello Stato visto che il finanziamento di queste opere dovrebbe avvenire con quattrini privati (il modello Juve, insomma). Per Abodi si possono coniugare due esigenze: la spinta all’economia nazionale e le attese dei club che da tempo invocano una legge che tagli i tempi di costruzione (la società bianconera per aprire i cancelli del nuovo impianto ha dovuto penare per oltre un decennio), Sottolinea Abodi: «La legge sullo sviluppo delle infrastrutture calcistiche e, più in generale, sportive, si inquadra perfettamente in un pacchetto di interventi per la ripresa del nostro paese». 

RITARDI – I bisogni del calcio, dal punto di vista aziendale, coincidono con quelli del più generale mondo delle imprese. Non a caso Abodi rileva che i club attendono «da tempo uno strumento legislativo che consenta, insieme alle Amministrazioni locali, di realizzare impianti di proprietà» che abbiano caratteristiche moderne «perché eco-compatibili, costruiti con materiali rispettosi dell’ambiente e alimentati da energia rinnovabile, possibilmente autoprodotta». Come dire: si può unire l’utile e il dilettevole visto che la commissione cultura ha licenziato un testo che gode di consensi bipartisan. Di qui la proposta: «Il mio augurio è che il Governo adotti il testo approvato».  

La Redazione  

A.S.  

Fonte: Corriere dello Sport 

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google