Ag. Koulibaly: “Kalidou era influenzato ieri, non era al top. Mi stupisce lo stadio non pieno ad ogni partita”

Durante la trasmissione Si Gonfia la rete, in onda sulle frequenze di Radio Crc è intervenuto l'agente di Koulibaly Bruno Satin

Durante la trasmissione Si Gonfia la rete, in onda sulle frequenze di Radio Crc è intervenuto l’agente di Koulibaly Bruno Satin

Ecco quanto evidenziato da IamNaples.it:

“Altrove è già fatta per il campionato, invece in Italia ci sarà suspense fino alla fine, è bello per i tifosi  che soffrono e per gli addetti ai lavori. La cosa che mi stupisce è che lo stadio non è pieno tutte le settimane, il club deve trovare un modo o un altro per far entrare 50mila persone ogni partita per far paura agli avversari. I tifosi davanti alla tv non bastano. Ovvio che il Napoli ha un gioco molto più a rischio rispetto a quello della Juve, io ho visto la partita di ieri dove è stato molto difficile trovare il gol. Koulibaly ora è in nazionale, la seconda partita sarà in Francia contro la Bosnia, ritroverà Dzeko e Pjanic. Ieri era un sollievo aver vinto, Kalidou aveva un po’ di influenza, non era al top ieri, la cosa più importante era prendere i 3 punti. La gente a Napoli lo vuole bene, ora il rinnovo non è un argomento che ci interessa, siamo concentrati al campionato. “

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.