Al Tardini sono attesi 5 mila tifosi azzurri

Al Tardini sono attesi 5 mila tifosi azzurri

Bissiamo? Sì certo, e facciamolo subito, già dopo una settimana. Non sarebbe male, di sicuro, anche un Tardini parecchio azzurro. Dopo il Franchi, e in proporzione possibilmente più del Franchi. Che di posti ne ha quasi il doppio. Fatto sta che un altro esodo di cinquemila e passa tifosi del Napoli, rappresenterebbe un gran bel colpo d’occhio in uno stadio di circa 24 mila posti autorizzati. Ammesso poi che si riempia tutto anche nei vari settori riservati al tifo casalingo. Restano ancora impressi nell’udito (ma anche nel cuore) i decibel scaturiti dal sorprendente, anche in quanto a numero, tifo azzurro nell’ultima ravvicinata trasferta toscana. Soprattutto al pareggio del Napoli il boato s’è sentito, eccome. Una vera e propria esplosione di gioia, e in diversi momenti, i sostenitori azzurri, in quanto ad esternazioni fragorose, hanno sovrastato i locali. 

COME A CASA – Beh, certo, la cosa si potrebbe ripetere, e far sentire il Napoli (di nuovo) un po’ come a casa. Non sarebbe male per una squadra che sta facendo, ora e più che mai, della caccia ai tre punti uno dei suoi postulati, caratteristica aggiunta ad un “dna” in continua evoluzione. Anche domenica s’è visto che il singolo punto non avrebbe appagato la Mazzarri-band, costantemente protesa alla conquista del risultato pieno. Lo si è visto anche dalle manovre del tecnico, relativamente a schemi e sostituzioni. E per questo tipo di mentalità, va da sé che risulti determinante anche la presenza del dodicesimo uomo in trasferta. I tifosi ormai lo sanno bene e fanno di tutto per seguire sempre la squadra, anche negli spostamenti più impegnativi, in quanto a logistica. Sulla scia delle ben corpose trasferte europee, soprattutto quelle di Champions. Cariche di aspettative ed entusiasmo, che in questa stagione si sono rinnovati. A quanto pare con tanto di interessi, nonostante il lievitare dei prezzi dei biglietti (a Parma 25 euro per gli ospiti, sempre con la Tessera del Tifoso). 

PREMESSE – Anche per la trasferta emiliana, verosimilmente, i circa duemila del settore ospiti raddoppieranno come minimo. Pronta anche la parte centrale della curva sud per accoglierne altri, pronti anche spazi della tribuna confinante (la est) se il tifo azzurro dovesse ulteriormente debordare. A parte tutti i tipi di iniziative singole o di gruppo, pronti all’ “invasione” anche i club locali e quelli del centro-nord soprattutto. Di sicuro di tifosi ce ne saranno molti a rappresentare il Club Napoli “Parma Partenopea” . Ma poi, si sa, in Emilia abbondano i sostenitori azzurri, con relativa fioritura di luoghi di aggregazione: da Sassuolo, a Reggio Emilia e Piacenza, tanto per citarne alcuni. Cui andranno ad aggiungersi anche le rappresentanze liguri, lombarde, toscane e piemontesi, laddove ad esempio il “Cuore Azzurro” di Cambiano (Torino), ha organizzato trasferte, pullman compreso, a 30 euro. Buon auspicio quel Parma-Napoli del 4 marzo scorso (1-2), con migliaia di supporter azzurri al seguito e tifo ininterrotto per l’intero match. 

Fonte: Corriere dello Sport

La Redazione

A.S.


La redazione di IamNaples.it

Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google