Albertino Bigon: “Mazzarri ha un organico più completo dell’anno scorso”

È bello vedere il Napoli lassù in classifica. La presenza degli azzurri non è casuale ma frutto di una programmazione ben precisa fatta da quando è arrivato Mazzarri. Adesso è giusto che tutti ci credano fino alla fine. Se si torna da due trasferte consecutive con due ottimi risultati ed inoltre giocando bene di fronte a delle formazioni molto brave allora vuol dire che ci sono tutti i presupposti per raggiungere degli obiettivi importanti. Soprattutto a Parma ho visto che c’è stata una grandissima voglia di fare risultato.  La Juventus sente il fiato sul collo degli azzurri ed è per questo che è tesa. L’anno scorso il Milan l’ha inseguita per un certo periodo di tempo ma senza la Champions ha potuto portare al termine un campionato senza mai  perdere una partita. In questa stagione è tutto più difficile. Sto vedendo, sempre dall’esterno, meno sicurezza nei giocatori, nella dirigenza, nel settore tecnico rispetto a prima, perché adesso sei diventata terrestre e non sei più invincibile, allora ecco che la Lazio, il Milan, l’Inter e il Napoli si riavvicinano e que lle certezze sono meno solide:  non hanno più la serenità di prima e da qui alla fine del campionato ci sono molti impegni.  Vorrei ritornare sulla partita del Tardini. Ci sono state delle risposte importanti che fanno riflettere sulle carte da giocarsi: l’assenza di Behrami e di Maggio, hanno fatto vedere che anche Dzemaili e Mesto possono competere, e Mazzarri può essere sereno di avere un organico più completo dell’anno scorso. Quando sai di avere le alternative giuste diventa più facile sostituire i titolari. Non dimentichiamo, poi, che sono arrivati due ottimi elementi dal mercato e qualche altro potrebbe arrivare fino al termine del  mercato. Armero può essere un sostituto ideale di Zuniga, soprattutto quando Camilo si sposta a destra. Calaiò abbiamo imparato a vederlo col Siena quanto è forte. Per adesso sta aspettando il suo momento ma sono convinto che quando sarà chiamato in causa saprà farsi valere. Soprattutto nei minuti finali quando  servirà una spinta maggiore nell’area di rigore avversaria.  Adesso sabato c’è questa partita difficile contro il Catania. I siciliani stanno facendo davvero bene. Devo fare i complimenti a Maran che ha dato seguito al  progetto iniziato da Montella. Questo significa che gli uomini a disposizione sono molto bravi. Sicuramente il Napoli dovrà fare molta attenzione e rimanere concentrato. Conoscendo Mazzarri sono convinto che non  ci saranno i presupposti per distrarsi. Il torneo è ancora molto lungo e ogni avversaria può essere  pericolosa. Nessuno si aspettava che il Genoa potesse pareggiare in casa della Juventus. Senza dimenticare  che a Torino ha vinto pure la Sampdoria. Se trovi la giornata storta puoi perdere contro chiunque. Il Napoli, però, sa cosa si sta giocando e non farà sconti. Anche in questo caso serve una prova perfetta in vista di un mese di febbraio molto difficile che poi porterà allo scontro diretto contro i bianconeri allo stadio San Paolo. In quella occasione il pubblico napoletano dovrà fare la differenza dagli spalti. E se si dovesse vincere allora si che il campionato si farebbe più divertente…

Fonte: Il Roma

La Redazione

M.V.

 

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.