Albertino Bigon: “Serve una regola per gli italiani in campo”

Albertino Bigon: “Serve una regola per gli italiani in campo”

Albertino Bigon, vincente tecnico di lungo corso, dice la sua sul momento del calcio italiano e sulle prospettive di crescita della nostra Nazionale. Ha fatto sclapore del resto vedere 22 stranieri in campo nella partita di sabato scorso tra Inter e Udinese. “Finchè non c’è una legge o una normativa che obblighi le società a schierare un certo numero di italiani in campo in ogni serie, non riusciremo ad uscire da questa situazione e a migliorare. L’ho scritto 40 anni fa anche a Coverciano: finchè non ci sarà una norma del genere pagherà sempre il ct, il Prandelli o il Conte di turno. Altre nazioni fanno così: vedere invece 22 giocatori stranieri in campo non va bene, non andiamo da nessuna parte. Ma voglio dire pure un’altra cosa”.

Prego.
“Obbligherei le società ad utilizzare una percentuale a seconda dei contributi ricevuti dalla Lega per ingaggiare ex calciatori come allenatori delle giovanili. Da lì nascono i futuri calciatori delle nazionali del futuro. E servono persone preprate, esperte e con conoscenze specifiche”.

Fonte: TMW


Studente di “Lettere Moderne” presso l’Università Federico II è giornalista pubblicista da Gennaio 2012; Arbitro Ufficiale della Federazione Italiana Pallacanestro dal 2006. Sposa il progetto di IamNaples.it nell’Agosto del 2010. Collabora, come redattore, con Casoriadue Settimanale da Settembre del 2009, curando nel ruolo di web master il sito della suddetta testata.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google