Alessandro Altobelli: “Nessuno si illuda, si gioca per il secondo posto”

Alessandro Altobelli: “Nessuno si illuda, si gioca per il secondo posto”

Quando Irrati questa sera darà il fischio di inizio a Juventus-Inter, a Doha, capitale del Qatar, distante oltre 5mila km da Milano, Alessandro Altobelli avrà il compito di raccontare su Bein Sports Arabia il derby d’Italia per tutti gli spettatori della pay tv sportiva lanciata nel 2003 dal Al Jazeera. Il canale ha comprato i diritti tv del mondiale 2022 e Altobelli si divide tra l’Italia e il medio oriente.
Come si vive Juventus-Inter da tanto lontano?
«Sempre bene, è una partita storica per il calcio italiano che spero mostri spettacolo. Io ormai collaboro con Bein Sports da dodici anni. All’inizio ero a Milano. Poi con l’acquisto dei diritti del Mondiale 2022 hanno spostato gran parte degli studi a Doha e io trascorro almeno una decina di giorni al mese in Qatar prima di rientrare in Italia».
Come vede Juventus-Inter? «Quando giochi contro la Juve che ha dominato e domina il calcio italiano, e ti trovi a giocare a Torino hai sempre il 70% di probabilità di perdere a meno che non fai una grande partita».
L’Inter di Spalletti la può fare? «Solo se gioca al 100% e se tutti interpretano la partita al massimo. Finora, però è stata un po’ incostante».
Icardi o Cristiano Ronaldo? «Sono due goleador diversi. Ronaldo partecipa di più all’azione, Icardi segna sempre da dentro l’area ma credo al momento sia uno dei cinque attaccanti più forti al mondo. Sarebbe bello vederli giocare assieme».
L’Inter può riaprire il campionato?
«La serie A non è chiusa perché può accadere di tutto. Ma al 95% lo scudetto lo vince ancora la Juventus. Le altre è meglio che si guardino dietro e difendano la posizione in Champions».
La Juve è davvero inarrivabile?
«È una società all’avanguardia che spende. E anche quando vince cambia quei giocatori che le servono per vincere ancora. Non è solo un valore di squadra ma è una società che programma in modo vincente».
Il ruolo del Napoli?
«Mi sono divertito a vedere il gioco di Sarri. Ancelotti ha recuperato tanti giocatori ma non credo che riesca ad impensierire la Juve».
In Champions c’è qualche chanche?
«Assolutamente sì anche se in casa le squadre inglesi si esaltano sempre. Ma il Napoli ha i colpi e la possibilità per passare».
Meglio un cammino in Champions destinato prima o poi ad interrompersi o giocare per la vittoria in Europa League?
«La Champions è il torneo più grande di tutti. Non c’è paragone».


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google