Allarme difesa, si fermano Britos e Grava

Britos costretto ad uscire dopo diciotto minuti, Grava dopo poco più di mezz’ora. Il difensore uruguaiano ha avvertito un fastidio al piede destro, conseguenza di un colpo preso in partita, proprio all’altezza del punto dove si era infortunato a Barcellona durante la sfida del trofeo Gamper (si fratturò il quarto metatarso destro) e nel match di Parma appena ha avvertito dolore si è fermato. Un’uscita dal campo a testa bassa quella di Britos, il dolore, la preoccupazione di essersi fatto di nuovo male, la paura del riacutizzarsi del vecchio infortunio che lo ha tenuto fuori gioco per cinque lunghissimi mesi. Stamattina l’ex difensore del Bologna, acquistato per 8 milioni di euro, sarà sottoposto ad accertamenti radiografici ma a prima vista non dovrebbe trattarsi di un infortunio preoccupante anche perché Britos al rientro a Napoli ieri sera (vaggio in aereo) riusciva a camminare in maniera piuttosto spedita. La diagnosi precisa il medico sociale Alfonso De Nicola la potrà stilare solo dopo aver verificato in giornata gli esiti degli accertamenti diagnostici.
Risonanza magnetica per Grava. Il difensore casertano si è fermato al Tardini dopo aver avvertito un fastidio alla coscia destra, un problema di natura muscolare, probabilmente una contrattura. Anche per Grava si potrà conoscere la diagnosi precisa solo in giornata, cioè dopo gli accertamenti di rito. Due infortunati in un colpo solo nel reparto difensivo. Ovviamente Mazzarri spera di recuperare almeno uno dei due per la sfida contro il Cagliari di venerdì al San Paolo per non ritrovarsi con gli uomini contati. Rientrerà Aronica dalla squalifica e ricomporrà la linea a tre con Cannavaro e Campagnaro. L’unico cambio possibile sarebbe l’argentino Fernandez, schierato a Parma al posto di Grava e molto felice per il successo. Su Twitter ha scritto: «Partita difficile, complimenti alla squadra, un grande Napoli».
Fuori gioco da inizio stagione Donadel, per l’ex viola la stagione è da considerare finita. Nuovi problemi al tendine del retto femorale della coscia destra, infortunio che lo tormenta da anni. Lo scorso fine settimana Donadel, accompagnato da due medici dello staff del Napoli, è stato visitato da uno specialista in Germania ed è stata anche presa in considerazione la possiblità di un intervento chirurgico. L’ultima decisione spetterà allo staff medico azzurro.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.