Allegri: “Il Napoli ha dato continuità a quanto fatto lo scorso anno”

Ecco le dichiarazioni del tecnico rossonero Massimiliano Allegri, a margine del Forum per allenatori di Elite organizzato dall’Uefa ieri ed oggi a Nyon (Svizzera). L’allenatore del Milan si è detto molto soddisfatto della campagna acquisti: “Sono arrivati due nazionali, Aquilani e Nocerino. Ci siamo dunque rinforzati in modo mirato. La squadra sta bene. Ora manca ovviamente la competizione ma i giocatori che sono attualmente con le proprie nazionali disporranno comunque di un buon minutaggio prima di iniziare il Campionato. Il Barcellona? La cosa più importante è riuscire a limitare le fonti di gioco dei catalani. I blaugrana sono però una squadra che si può mettere in difficoltà anche attaccando, come ha dimostrato il Porto nella Supercoppa europea. Per il momento, tuttavia, pensiamo esclusivamente al Campionato. L’Inter ha sì perso un campione, ma ha fatto venire vari giocatori molto bravi e rimangono forti come l’anno scorso. La Juventus si è rinforzata cambiando molto, anche la Roma ha lavorato molto sul mercato. Il Napoli ha dato continuità a quanto fatto la scorsa stagione. La Lazio ha effettuato trasferimenti mirati di qualità. Sarà veramente un campionato molto interessante”.

La Redazione
C.T.

Fonte: acmilan.com

Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.