Antonello Perillo: “Il Napoli non va criticato, ma sostenuto”

Parla ai microfoni di Radio Marte il creatore del blog Azzurrissimo Antonello Perillo, sui prossimi impegni del Napoli. Ecco quanto sottolineato da Iamnaples.it.:

“La partita di lunedì sera non può inficiare una stagione straordinaria fatta dall’undici di Mazzarri, quindi questa squadra va amata e non contestata. La partita l’avrebbe persa comunque il Napoli, ma il rigore dato al Milan è stato scandaloso, visto che Pato aveva addirittura chiesto l’angolo e solo Rocchi ha visto il penalty. I guardalinee hanno fatto anche peggio visto che ad inizio gara sono stati fischiati due fuorigiochi inesistenti, specie quello dato a Cavani che sarebbe stato solo davanti ad Abbiati. Io credo che ci sta però di sbagliare qualche partita in campionato e ne sono sicuro che si riprenderanno al più presto. Domenica il pubblico deve dare una mano ai giocatori perchè la vittoria è fondamentale e nei primi minuti bisognerà sostenere la squadra a tutta forza. I giornali del Nord ci snobbano, perchè parlano sempre del duello tra le milanesi, questo è vergognoso perchè vuol dire che non ci prendono sul serio, però noi tifosi  non ci abbatteremo e gli azzurri dimostreranno già dalla gara con il Brescia di che pasta sono fatti. “

La Redazione

A.S.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.