Atalanta, Gasperini: “Io al Napoli? Alle chiamate importanti si risponde sempre. Prima o poi il Napoli dovrà battere la Juventus”

 Gian Piero Gasperini, tecnico della Dea, è intervenuto ai microfoni di Radio 1

Gian Piero Gasperini, tecnico della Dea, è intervenuto ai microfoni di Radio 1, nel corso della trasmissione “Radio Anch’io Sport”: “Cercheremo di fare un’impresa o un risultato importante a Torino che per la nostra classifica potrebbe dire molto. Le polemiche sulla formazione delle scorse settimane? Non so chi le ha fatte, posso rispondere solo a chi mette la faccia. L’Atalanta ha una sua rosa e non ha mai messo in campo la Primavera, cerca di giocare tutte le partite al massimo delle proprie possibilità”.

EUROPA LEAGUE – L’Atalanta lotterà per tornare in Europa, ma il gol di André Silva in Genoa-Milan ha complicato la situazione: “Il Milan è una squadra forte, in grado di vincere più partite consecutive. Inoltre può ancora inserirsi nella lotta per la Champions League. Noi però dobbiamo pensare al nostro percorso, non abbiamo altri oltre il campionato, però le partite sono tante. La società non ha fatto mai pressione sul ritorno in Europa, è un obiettivo che ci siamo posti strada facendo. L’Europa ci ha dato molto, ci ha dato consapevolezza ed un modo diverso di affrontare la partite. E’ stato un percorso incredibile, di crescita per tutto l’ambiente”.

GOMEZ – Il Papu lo scorso anno ha avuto un rendimento che in questa stagione non è riuscito a mantenere: “Lo scorso anno è stato un campionato eccezionale per lui, ma anche quest’anno ha fatto prestazioni importanti. Magari ha avuto meno continuità. Ci sono stati alcuni episodi, tra rigore e gol mancati, altrimenti ne parleremo in altri termini”.

SCUDETTO – Sulla lotta tra Juventus e Napoli, Gasperini non si è sbilanciato: “Chi lo merita di più? Fino a qualche settimana fa forse un pochino in più il Napoli, ora forse un po’ la Juve. Chi lo vincerà alla fine, lo avrà meritato. Il campionato è ancora molto lungo e c’è lo scontro diretto. Non siamo noi che dobbiamo salvare il campionato. Dovrà essere anche il Napoli ad andare a vincere a Torino per legittimare la corsa Scudetto. Prima o poi il Napoli dovrà battere la Juventus”.

NAPOLI – E su una una possibilità offerta del club partenopeo: “Alle chiamate importanti si risponde sempre. E’ un’altra società che sta ottenendo risultati positivi, non è il momento di pensare a tutto questo”.

JUVENTUS – E per la gara di mercoledì l’obiettivo è conquistare punti: “Se firmerei per il pareggio? Ottenere un pareggio a Torino è sempre difficile. La Juve è una squadra che segna sempre, bisogna almeno segnare un gol per fare risultato. In Coppa Italia siamo andati molto vicini a fare risultato, ma la Juve in Italia è molto forte”.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.