Auriemma a TMW: “Mazzarri il valore aggiunto del Napoli”

I colleghi di Tuttomercatoweb hanno intervistato in esclusiva Raffaele Auriemma, giornalista sportivo e gran tifoso del Napoli. I partenopei valgono più di Milan, Inter e Juventus. Il Napoli può andare avanti parecchio in Champions se incontrerà squadre del suo livello. Mazzarri attualmente è il miglior allenatore italiano. Hamsik, Cavani, Lavezzi, De Sanctis e Inler più una difesa che supera le aspettative fanno si che il Napoli punti a risultati importanti.

In assoluto quanto vale questo Napoli?
“Il Napoli per quello che ha già dimostrato sul campo e in rapporto anche alle altre squadre può vincere lo scudetto, ma non nel senso che a inizio stagione ci sono sempre sei-sette squadre che pensano di poter vincere lo scudetto, bensì perché il Napoli è accreditato per vincerlo in quanto ha un progetto già avviato da tre anni a questa parte, rispetto alla Juventus che è l’altra vera candidata che però ha un progetto iniziato adesso e tutto da verificare e un allenatore bravissimo, ma che, bisogna dirlo, ha dimostrato di avere il limite che fino a quando va tutto bene è okay, però quando c’è qualche problema comincia a perde la tramontana”.

L’aver strapazzato sia il Milan sia l’Inter è dipeso più dalle capacità dei partenopei o dal momento difficile delle squadre milanesi?
“E’ vero che le milanesi stanno attraversando un momento difficile, però ho la sensazione per come sono composte le rose di queste due squadre che vivranno altri momenti difficili nel corso di questa stagione, hanno giocatori di una certa età e anche le motivazioni si sono abbassate molto, mentre il Napoli è una squadra work in progress e deve ancora dare il meglio di sé perché non ha vinto ancora nulla. Il Napoli ha avuto la fortuna di incontrare il Milan e l’Inter in un loro momento non facile, ma anche la bravura di saper interpretare queste gare senza le preoccupazioni che si vedevano fino all’anno scorso e soprattutto con una buona dose di energia, nonostante avesse giocato in Champions qualche giorno prima”.

De Laurentiis dice che è più importante la Champions del campionato e finora in Europa il Napoli ha fatto benissimo. La squadra di Mazzarri ha già la forza per affrontare e andare fino in fondo in un torneo difficile come quello della Champions, dove l’esperienza è fondamentale soprattutto nella fase finale?
“Il Napoli è una seria candidata a vincere lo scudetto e in Champions, in rapporto anche alle altre formazioni, può arrivare anche ai quarti e persino oltre, ma dipende da quali avversarie troverà sul suo cammino. Credo che possa superare il turno e forse anche gli ottavi se di fronte avrà un’avversaria del suo valore. Ma se troverà sul suo cammino squadre superiori potrebbe avere delle difficoltà ad andare avanti, perché si può anche vincere una partita con una squadra più forte che può incappare in una partita no, però nel doppio confronto, andata e ritorno, difficilmente si supera il turno con chi ha più esperienza e ha valori superiori che alla fine emergono sempre”.

Quali percentuali a De Laurentiis, a Mazzarri e alla squadra si possono dare per spiegare i risultati del Napoli di quest’anno?
“Mazzarri è l’uomo che permette al Napoli di ambire a certi traguardi, in termini di percentuali non so quanto valgano De Laurentiis e la squadra, però è certo che se De Laurentiis non avesse Mazzarri e se la squadra non fosse allenata da Mazzarri il Napoli non avrebbe ottenuto i successi e non avrebbe centrato gli stessi traguardi. L’anno scorso il Napoli era una squadra da quinto posto non di più, ma è arrivata al terzo, tra la meraviglia generale, però con la consapevolezza che si trattava di un risultato meritato e non raggiunto per caso. Infatti il Napoli sta confermando di poterlo difendere quest’anno, perché alla fine c’è uno come Mazzarri, che rispetto a tutti gli altri allenatori considero il migliore, perché in rapporto agli uomini di cui dispone certamente vale molto più dei vari Allegri, Leonardo che c’era prima, Ranieri che c’è oggi e quindi è il migliore allenatore che c’è in Italia”.

Completi la frase: il Napoli è strepitoso per …..
“Perché ha tre talenti davanti che si chiamano Hamsik, Cavani e Lavezzi, chiaramente in ordine sparso, ma è anche strepitoso perché ha un portiere fra i migliori d’Europa, De Sanctis, e un certo Gokhan Inler che ha fatto quadrare il centrocampo. A ciò bisogna aggiungere che quest’anno anche la difesa, che era il reparto più debole di tutto l’organico, si sta dimostrando di essere all’altezza dei colleghi dello stesso reparto in altre squadre, infatti il Napoli ha subito solo quattro gol in sette partite, fra campionato e Champions, tra cui la gara di Manchester con il City, la partita di Milano con l’Inter e quella al San Paolo conto il Milan. Quindi il Napoli è strepitoso perché la squadra è completa”.

Fonte: Tuttomercatoweb

La Redazione

D.G.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.