Auriemma: Nel Napoli si è chiuso un ciclo, Gargano “ribolliva” nello spogliatoio

Auriemma: Nel Napoli si è chiuso un ciclo, Gargano “ribolliva” nello spogliatoio

Nel corso della trasmissione Si Gonfia la Rete in onda su Radio CRC è intervenuto Raffaele Auriemma, giornalista di Mediaset Premium  ed ha rilasciato alcune dichiarazioni. Ecco quanto evidenziato da IamNaples.it:

“Gargano va sostituito, è fondamentale, cedendolo non per propria volontà ma per volontà del giocatore attratto da un club che lui ritiene di caratura superiore. Chissà se i tifosi dell’Inter sono contenti. Il mercato nerazzurro è stato in tono minore. Saranno entusiasti dell’arrivo di Gargano, riserva di del Palermo nella Celeste? Fatto sta che per il Napoli ora ci vuole un sostituto con le caratteristiche di Inler. Forse a Gargano va di fare la riserva all’Inter magari anche per l’ingaggio. Salutiamo il giocatore e lo ringraziamo augurandogli le migliori fortune, anche se sarà un po’ più difficile visti i 28 anni che ha. I nomi per sostituirlo? Medel, Cirigliano, Sahin il suo procuratore ha detto che non può parlare ma che in questo momento è un giocatore del Real. La mia domanda è: se gioco nel Real Madrid, o nel Chelsea, parliamoci francamente, verrei mai nel Napoli? Forse sì se fossi tifoso, ma non essendo tifoso… Tra l’altro anche Milan e Inter non hanno più grande attrattiva rispetto all’estero. La mia sensazione è che sarà Cirigliano il nuovo Gargano. È lui il vice Inler per le caratteristiche tecniche ed il carattere che ha, in più Anellucci è il suo procuratore e lo staff del Matador sarebbe “accontentato”. Medel? Lo staff dice che non è mai stato contattato. Nel Napoli si è chiuso un ciclo. Nel tipo di gioco di quest’anno giocatori come Lavezzi o Gargano non trovano più spazio. Come per Lavezzi anche per Gargano il Napoli ha fatto un affare. Tra l’altro anche nello spogliatoio El Mota cominciava a scalpitare, come confidato tempo fa dal suo procuratore, le cose non andavano bene con Mazzarri e lui si sentiva “costretto a portarlo via da Napoli”. Per Cavani e Hamsik il discorso è diverso: non ho mai sentito insofferenze o scalpitamenti di voler andar via da parte loro. Ora ci vuole un nuovo Gargano, anzi un vice Inler e un vice Cavani, dando via Vargas. Su Mesto sento dire delle cose… ma quelli che lo criticano conoscono o no il calcio, sanno che annovera presenze in nazionale? Non dimentichiamo che ci vuole anche un vice Maggio. Aspettiamo comunque il 31 agosto per dare un giudizio definitivo sul mercato del Napoli. oggi è prematuro. I tifosi del Napoli sono rimasti scottati e diffidenti. In serie C ero molto sfiduciato ma la diffidenza è passata guardando la serietà di un progetto, al di là della simpatia dei personaggi. Buttare i soldi dalla finestra non va, come è successo in altre gestioni. Non dimenticherei l’epoca PRE-fallimento, sono stati 10 anni di declino all’insegna dello strazio: vendere ogni anno pezzi importanti. Nel  97, ad esempio gli acquisti dell’anno dopo furono tutti sbagliati come un Husayn 24 miliardi di lire! Bisogna essere oculati nello spendere soldi e l’oculatezza ora ha il nome di Walter Mazzarri che sa di non poter avere il top player e chiede giocatori affidabili. Di lui mi fido e la fiducia credo proprio la meriti.”

La Redazione

M.V.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google