Azzurri, cinquanta gol e lode meglio degli anni scudetto

Il super attacco, quello del Napoli di Mazzarri. Cinquanta gol, meglio degli anni scudetto. Il bomber Cavani. «Con il Cagliari una vittoria molto importante, abbiamo scritto un po’ di storia e lasciato il segno. Lavezzi è fondamentale per la squadra, quello che ti dà la voglia, che ti spinge ad andare avanti e a dare il massimo, non molla mai e vuole vincere sempre: bellissimo avere compagni così. Se si parla bene del tridente è una cosa bella perchè lavoriamo per questo, ma ogni singolo calciatore è felice di far parte di una squadra in cui tutti insieme lottano per un obiettivo. Il Chelsea? Sappiamo che affronteremo una squadra con molta grinta, loro avranno il sangue agli occhi. Siamo consapevoli che è una delle potenze mondiali del calcio. Non si aspettavano una sconfitta del genere al San Paolo e hanno voglia di riscatto. Sarà dura, durissima». L’altro simbolo Lavezzi, lancia un tweet. «Caricati per Londra». Sognare è lecito, parola di Cannavaro. «Daremo il massimo per la sfida di Londra, allo Stamford Bridge per giocarcela. Finale di Champions? Tutto è possibile». La carica di Inler: «Super Napoli, che notte al San Paolo! E ora let’s go to London!».
Un super attacco, a quota 50 arrivò a questo punto della stagione solo il Napoli ’87-’88, quello dello scudetto perso nel rush finale con il Milan. Quello del primo tricolore era a 38 e quello del secondo scudetto a 49. Numeri che confermano la straordinaria capacità realizzativa degli azzurri di Mazzarri. Cinquanta gol in ventisette gare, quasi due gol a partita. Gli attaccanti azzurri ne hanno messi a segno trentasei. Cavani è il bomber con sedici, poi Lavezzi a otto, il Pocho tra campionato e Champions ha realizzato ben sei gol consecutivi, Hamsik arrivato a sette con la rete contro il Cagliari e Pandev a cinque. Attaccanti che reggono il confronto con i grandi di tutti i tempi: Maradona, Careca, Carnevale e Giordano.
Attacco stellare quello del Napoli, tre goleade al San Paolo: il 6-3 al Cagliari, il 6-1 al Genoa e il 4-2 al Lecce. E ancora. Con la rete di Paolo Cannavaro, il capitano che si è sbloccato in questa stagione, sono ben dodici i marcatori diversi del Napoli. Oltre agli attaccanti sono andati a segno difensori, centrocampisti centrali ed esterni, manca all’appello Inler che ha segnato soltanto un gol, il più importante di tutti però, quello che ha aperto il successo in trasferta sul Villarreal, decisivo per la qualificazione agli ottavi di finale.
Un attacco delle meraviglie quello del Napoli, la fase offensiva funziona a memoria, in casa come in trasferta. Meglio al San Paolo con 36 gol, 24 quelli fuori casa. Più in generale il Napoli è rimasto all’asciutto in sei partite, tre in trasferta con Cagliari, Cesena e Milan, tre in casa con Fiorentina, Lazio e Cesena. I cinquanta gol sono arrivati in ventuno partite e tenendo presente questo aspetto la media realizzativa aumenta ancora di più.
La forza del Napoli di Mazzarri è che i gol stanno arrivando in maniera diversa. Contro il Cagliari l’esempio più lampante: il primo di Hamsik frutto di un’iniziativa personale, il secondo di Cannavaro da schema su calcio da fermo, l’autogol di Astori su uno spunto esterno di Lavezzi, quello del Pocho su rigore, il quinto di Gargano con inserimento centrale, l’ultimo di Maggio con una sovrapposizione esterna. Tante soluzioni offensive, quindi, tutte vincenti.
Il Napoli è rifiorito nel momento più difficile della stagione, dopo la sconfitta in coppa Italia a Siena, proprio nel periodo in cui arrivarono in campionato le due gare consecutive senza gol con Cesena e Milan. Dopo quella fase difficile, la più difficile, è arrivata la svolta. La squadra ha ritrovato brillantezza atletica, convinzioni e la manovra è tornato fluida con tante occasioni da gol. Il super attacco è tornato.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.