Behrami e Dzemaili, due casi in uscita. Ai margini della squadra, su di loro…

CESSIONI. Dopo la frattura, le cessioni di Behrami e Dzemaili a questo punto sono inevitabili, eppure la gamma delle offerte non è per niente variegata. In sintesi: il Napoli ha provato a inserire Valon in un discorso con l’Atletico Madrid, ma alla fine non se n’è fatto nulla, e nel frattempo chiacchiera con il Tottenham. Chiacchiera. L’unica offerta concreta? Dalla Bundesliga, fronte Amburgo: una proposta che al giocatore, legato al club azzurro fino al 2017, non fa assolutamente fare capriole e salti di gioia.

CHIUSURA MILAN. Un’offerta allettante, invece, era finita sul piatto di Dzemaili, giocatore titolare di un contratto in scadenza a giugno 2015: il Milan. Salvo poi registrare il dietrofront di Adriano Galliani: «C’è stata un’ipotesi di scambio con il Napoli, ma l’idea è tramontata. E per di più in rosa abbiamo già 27 giocatori».

CHE FOLLA. La questione, insomma, diventa complessa: perché se è vero che Rafa vorrebbe due nuovi centrocampisti, lo è altrettanto che non è possibile tralasciare l’esigenze di cedere quelli che ancora fanno parte dell’organico. Soprattutto considerando che, oltre ai due nazionali svizzeri, vanno risolte anche le vicende di Gargano e Donadel, al lavoro a Dimaro insieme con il resto del gruppo (oltre a quelle di Rosati, Ciano, Maiello, Dumitru e probabilmente anche Vargas).

LISTA LUNGA. Nonostante tutto, il Napoli continua a lavorare: il mercato riesce a prodursi nelle più grandi inversioni di tendenza istantanee, e dunque è decisamente impossibile farsi cogliere impreparati. Ecco perché la lista si allunga e cresce quasi quotidianamente: sono stati aperti discorsi per Fellaini, sì, ma anche per Javi Garcia del Manchester City, Kramer del Bayer Leverkusen e Leroy Fer del Norwich per il ruolo che richiede caratteristiche più offensive; e ancora con Lucas Leiva del Liverpool e Nacho Camacho del Malaga, per il ruolo imperniato sulla predisposizione difensiva. Oggi, nel frattempo, finirà il ritiro e tra poco più di una settimana – l’8 agosto – andrà in scena il sorteggio per il playoff di Champions: un limite che Rafa non vuole valicare. Il Napoli del futuro ha fretta. Ma anche esigenze di equilibrio.

Fonte: Corriere dello Sport
Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.