Behrami, rientro a tempo di record: stasera va in panchina. Oltre Benitez, anche Hitzfield sorride

Behrami, rientro a tempo di record: stasera va in panchina. Oltre Benitez, anche Hitzfield sorride

La sorpresa che non t’aspetti: nei 21 convocati per la gara di stasera con la Roma c’è anche Valon Behrami. Un rientro molto importante, dal momento che lo svizzero è l’unico interdittore dell’organico. Cinquantatrè giorni e sette partite dopo Valon torna dunque a disposizione: l’ultima volta in campo risale alla gara di Cagliari del 21 dicembre scorso. E anche dalla Svizzera, il ct Hitzfeld fa sapere di essere molto contento per la convocazione. Il suo è stato un piccolo calvario, con momenti di tensione e di indecisione. Behrami ha subito una «distrazione della capsula articolare» all’alluce del piede sinistro in uno scontro di gioco nel match con la Lazio del 2 dicembre. Ha stretto i denti sino a fine dicembre, giocando solo spezzoni nelle successive due gare con Udinese e Inter e poi 90’ con Arsenal e Cagliari.

Al rientro dalla sosta natalizia l’alluce ha continuato a tormentarlo: sin dai primi esami l’attento staff medico del Napoli diretto da De Nicola aveva suggerito una terapia conservativa per guarire. Behrami, tuttavia, ha preferito sottoporsi il 7 gennaio scorso al consulto del professor Thomas ad Augsburg, in Germania, che ha suggerito l’intervento chirurgico. Poi il botta e risposta telematica del 10 gennaio. Prima Behrami, attraverso il sito della Federcalcio svizzera: «Ho deciso di sottopormi all’intervento chirurgico. Tornerò tra 6 settimane». Poi il Calcio Napoli che, in una nota, annunciava un nuovo consulto specialistico in accordo col giocatore.

Non sono mancati momenti di scoramento («È il momento peggiore della mia carriera: avevo perso anche la gioia di giocare» la confessione di Valon al quotidiano Blick), poi la rinascita, dopo il consulto a Barcellona da Villarubias, che in passato ha operato al piede gli azzurri Savini, Bogliacino e Gargano. Il professore spagnolo ha indicato una terapia conservativa di 10 giorni. Nel frattempo lo staff medico del Napoli ha messo a punto uno speciale plantare che gli ha consentito di «scaricare» il dolore. Dopo un paio di correzioni al plantare, Behrami è definitivamente guarito e ha iniziato a lavorare in campo il 26 gennaio. Giorno dopo giorno lo svizzero si è sentito sempre meglio e ha spinto per forzare, tornando in gruppo alla fine della scorsa settimana.

«Behrami è felice, si sente bene ed è quasi pronto», ha rivelato Benitez qualche giorno fa, sino alla convocazione di ieri: Valon non è atleticamente al top, ma già stasera potrebbe dare il suo contributo a gara in corso. Oppure ci sarà il Milan sabato. E il 3 marzo lo aspetta l’amichevole Svizzera-Croazia.

Fonte: Il Mattino


Studente di “Lettere Moderne” presso l’Università Federico II è giornalista pubblicista da Gennaio 2012; Arbitro Ufficiale della Federazione Italiana Pallacanestro dal 2006. Sposa il progetto di IamNaples.it nell’Agosto del 2010. Collabora, come redattore, con Casoriadue Settimanale da Settembre del 2009, curando nel ruolo di web master il sito della suddetta testata.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google