Benitez e i suoi software: un’innovazione pronta a diffondersi anche in Italia

Far rendere meglio il gruppo nell'arco delle due competizioni, c'è anche il supporto della tecnologia

L’uso di software specifici nel calcio moderno non è una novità dell’ultimo periodo, è, però, un’innovazione efficace ed utile che ha incontrato ancora molte resistenze di parecchi allenatori e dei propri staff. Soprattutto in Inghilterra, invece, molti hanno deciso di farsi “aiutare” nel proprio compito applicando la tecnologia allo sport estendendo al massimo i benefici che la scienza può regalare al calcio. Una prima novità che Benitez introdurrà a Napoli sarà proprio l’utilizzo di software specifici per monitorare lo stato atletico del calciatore e per la gestione del turnover. Ogni preparatore e di conseguenza il proprio mister possiede una banca dati dei propri calciatori con parametri che riguardano la propria gestione dello sforzo fisico, capacità aerobiche, potenza lattacida, massimali di forza ecc, cioè tutti elementi calcolati con test in preparazione e monitorati nel corso della stagione. L’utilizzo del software però permette di archiviare i dati, renderli facilmente utilizzabili, ma anche calcolare e monitorare altre situazioni come il calo di rendimento in incontri ravvicinati. Attraverso l’analisi dei km percorsi durante una gara, per la velocità media impiegata, il numero di sprint effettuati, la capacità di scatto lungo tutto l’arco della gara, è possibile stabilire per ogni singolo atleta il momento esatto in cui avviene un calo degli standard della prestazione e, quindi, gestire al meglio le energie lungo tutto l’arco della stagione e la doppia competizione.  Al Napoli di Mazzarri, a cui vanno dato comunque tutti i meriti della crescita del calcio Napoli in questi 4 anni, è mancata la gestione del doppio impegno; con il turnover totale, la squadra, totalmente nuova per l’undici in campo, spesso trasmetteva l’idea dell’approssimazione atletica e dell’improvvisazione in campo. La tecnologia inoltre permette di elaborare partita dopo partita ed allenamento dopo allenamento le tabelle sulla condizione di ogni singolo calciatore. L’uso di cardiofrequenzimetri combinati tra loro e letti da un software specifico dà la possibilità di conoscere in tempo reale gli spazi coperti, la velocità impiegata e soprattutto il battito cardiaco, referente importantissimo della capacità di sforzo dell’atleta.

Naturalmente i programmi non sono utilizzati solo per la condizione atletica, ma anche per valutare volta per volta gli avversari da affrontare. Grazie ai propri collaboratori, Benitez può disporre di una banca dati importante all’interno della quale sono presenti le caratteristiche delle squadre da affrontare e dei singoli calciatori. Anche questo è un modello non nuovo, ma innovativo ed utile. Mourinho, ma anche tecnici italiani meno pubblicizzati come Beretta utilizzano da sempre un collaboratore che analizza al pc i dati degli avversari di turno in modo che l’allenatore possa essere informato sul volume di gioco degli avversari, sulla condizione atletica, sui passaggi più frequenti, sulle soluzioni offensive più utilizzate, su quelle difensive, sui limiti e pregi della manovra e della fase di non possesso, in modo da poter preparare al meglio la partita. Inoltre ogni singolo giocatore è disciplinato sulle caratteristiche del diretto avversario: piede dominante, su chi appoggia più facilmente il pallone, da che posizione di solito calcia, nella manovra che posizioni ricopre.

L’utilizzo di programmi specifici dunque semplifica oggi il lavoro di allenatori e preparatori e nel calcio moderno metterà al servizio della squadra non solo la sua grande competenza, esperienza ed equilibrio ma anche la sua conoscenza di tecnologie innovative per far rendere al meglio il gruppo nell’arco delle due competizioni.

Dino Pezzella

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.