Beretta: “Questo è uno sciopero, non una serrata”

Interviene dagli studi di Sky il presidente della Lega sull’argomento dello sciopero indetto dai caliatori. Ecco quanto sottolineato da Iamnaples.it.:

“Non si gioca perché l’Aic l’ha deciso, la regola dice che i calciatori devono pagare il contributo di solidarietà, alla fine sono i calciatori che hanno deciso di scioperare e non le società. Cellino sbaglia a dire certe cose, attaccandomi sulle mie responsabilità in questa vicenda, io sono solo un rappresentante di Lega ed esprimo semplicemente il parere dell’ assemblea. Questo è uno sciopero, non una serrata, si poteva andare avanti a negoziare, i club hanno espresso delle opinioni, qui c’è un confronto tra le parti interessate e si continuerà a farlo. A dicembre raggiungemmo un accordo politico, che doveva essere integrato dal presidente federale, si è proseguito a maggio, però i punti non coincidono con quello che ci dicemmo in quel periodo. Sono le società che stabiliscono se i fuori rosa si possono allenare con la prima squadra o no. Tommasi ha ragione sull’esempio del ragazzo della Primavera che ha il diritto di allenarsi con la prima squadra ma come si fa a stabilire tutto ciò, c’è il rischio che i club possono far allenare in maniera discriminata alcuni elementi della rosa per costringerli ad andare via. Degli 800 calciatori che stanno in Italia, hanno tutti un contratto, non c’è un calciatore che non perde una  mensilità, nessuno è scoperto da questo punto di vista. Le trattative si interrompono solo se si attuano gli scioperi. Noi vogliamo raggiungere l’accordo collettivo con i calciatori, il nostro compito è quello di non ripetere gli errori del passato, abbiamo la necessità di dare solidità a questo sport nei prossimi anni. Io posso parlare della serie A che è composta da venti società con dei superprofessionisti. Lo sciopero in queste condizioni è un enormità, voi non lo chiamate sciopero? L’Aic nel comunicato l’ha chiamato così, non si è giocato questa domenica ed è una cosa anomala, ci sarà il primo settembre un altro incontro per trovare le soluzioni a questi problemi”.

 La Redazione

A.S.

Fonte: Sky Sport 1

 

Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.