Braglia: “La mia Juve Stabia tutta grinta e gioco”

Una montagna da scalare. Piero Braglia definisce così i 5 punti di penalizzazione comminati dalla Commissione Disciplinare alla Juve Stabia proprio durante la settimana che precede lo storico confronto dello stadio Olimpico contro il Torino.

Il tecnico delle Juve Stabia alquanto irritato:

«Questa situazione mi irrita tantissimo. Domenica sera ci ritrovavamo ad un passo dai play-off, oggi siamo ad appena un punto dai play-out, sotto il profilo psicologico tal condizione non può far piacere. Allo stato attuale ci ritroviamo con una montagna da scalare e con la consapevolezza che, in attesa di eventuali sconti, dovremo conquistare 58 punti per salvarci anziché 52. Sin dal ritiro estivo, quando la Juve Stabia è stata deferita, ho anticipato ai ragazzi il pericolo di essere sanzionati, spero che ora che le mie parole si sono tramutate in fatti riescano a mantenere alta la concentrazione senza farsi distrarre da quanto avviene fuori dal campo».

Una situazione poco piacevole che spinge l’allenatore gialloblu a lanciare una frecciata a Gaetano Auteri, tecnico della Nocerina:

Certe persone farebbero bene a non impicciarsi delle situazioni altrui se non si ha una conoscenza dettagliata delle vicende di cui si discute”.

afferma in riferimento alle dichiarazioni poi stigmatizzate da Giovanni Citarella, presidente della Nocerina –

Io non commento quanto accade agli altri club, sarebbe ora che tale atteggiamento divenisse di uso comune”.

Un anno fa la prima vittoria della Juve Stabia targata Piero Braglia a Barletta, sabato la sfida al Torino, un miscuglio di emozioni a tratti difficile da gestire:

«È il sogno di tutti disputare questo tipo di partite. Il pensiero va al “Grande Torino” ed è naturale che i tifosi siano euforici al solo pensare che vedranno la propria squadra del cuore affrontare i granata all’Olimpico. Sarà una partita per noi storica, faremo di tutto per onorarla».

Impresa che si preannuncia però ardua considerato il valore tecnico dell’avversario:

«Sulla carta è inutile giocare questa partita, poi si sa che nel calcio può accadere qualsiasi cosa. Onestamente non credo neanche in minima parte a Ventura quando dice che non ci conosce bene, è un grande allenatore ed il suo curriculum parla da solo. D’altronde se il Toro è in vetta alla classifica il merito è soprattutto il suo. Nelle passate stagioni il club di Cairo annoverava individualità straordinarie, ma alla minima difficoltà si disuniva perdendo la bussola. Ora il gruppo si è amalgamato alla perfezione e tutti corrono e sono pronti ad immolarsi per il proprio compagno, i ragazzi hanno compreso che l’indiscutibile talento di calciatori come Ogbonna e Bianchi conta poco da solo».

Per riuscire a far risultato gli stabiesi dovranno tirar fuori tutta la propria grinta:

«Non abbiamo nulla da perdere, se andremo lì con la determinazione vista contro il Pescara i tifosi si divertiranno. Le difficoltà nei primi minuti del secondo tempo? Non siamo il Real Madrid, avere qualche difetto è lecito. Anche se a centrocampo mancheranno Danucci e Scozzarella non sono preoccupato, ho diverse alternative in quel ruolo. In porta invece giocherà Seculin, dopo le recenti prestazioni merita di esser premiato, anche perché il comportamento di Colombi mi dà sui nervi: se sapessi che nel mio club vi è un calciatore bravo quanto me, infatti, non andrei in Nazionale per sedere in tribuna. Simone conosce il mio punto di vista, in futuro toccherà a lui decidere».

La querelle con Ciro Ferrara non sembra conoscer fine.

 

La Redazione

A.S.

Fonte: Il Mattino

 

 

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.