Braglia tenta il colpo e contro il Bari lancia Mbakogu

La Juve Stabia è pronta ad accogliere il Bari. È un match che si annuncia ricco di insidie per gli uomini di Braglia, consapevoli dell’ottimo ruolino esterno dei pugliesi, capaci sin qui di ottenere tre successi lontano dal San Nicola. I gialloblu scenderanno in campo con il consueto 4-4-2 con qualche modifica rispetto all’undici che sette giorni aveva ben figurato allo stadio Olimpico contro il Torino. La prima novità sarà rappresentata dal ritorno in campo di Colombi, indicato dal tecnico come il portiere titolare. In difesa è certa la presenza di Baldanzeddu lungo la fascia destra e di Dicuonzo lungo quella sinistra, mentre al centro è da valutare l’impiego di Molinari accanto a Scognamiglio. Il difensore friulano in settimana ha accusato fastidi dovuti al riacutizzarsi del problema alla caviglia che lo ha tenuto lontano dai campi per circa due mesi e al suo posto potrebbe essere schierato il brasiliano Mezavilla. A centrocampo, accanto a Cazzola dovrebbe trovare nuovamente spazio Di Tacchio, favorito su Davì, con Zito sulla corsia mancina ed Erpen sul versante opposto. Dubbi anche in attacco, dove Mbakogu potrebbe esser preferito a Sau per far coppia con Danilevicius. A far lievitare le quotazioni del nigeriano è il problema al polpaccio che già a Torino ha costretto Braglia a rinunciare all’attaccante sardo durante l’intervallo per evitare un possibile stiramento. Siederà come da prassi in panchina Andrea Raimondi, che al termine dell’incontro partirà per il raduno della Nazionale B-Italia per poter partecipare all’incontro di martedì in programma a Belgrado contro i pari età della Serbia. È atteso invece in tribuna Diego Albadoro, la punta del Bari che la scorsa stagione contribuì alla promozione della Juve Stabia con 8 gol e che ad oggi non ha ancora recuperato dall’infortunio ai legamenti del ginocchio che riportò proprio in gialloblu durante la finale di andata dei playoff contro l’Atletico Roma.
Non solo il calcio giocato tiene però banco in queste ore in via Cosenza. Il 10 novembre sarà infatti discusso il ricorso presentato dalla dirigenza contro la penalizzazione di 5 punti. Accanto a Fulvio Pellegrini vi sarà l’avvocato Mattia Grassani. La speranza è quella di vedersi restituire almeno 2 punti.

 

La Redazione

 

A.S.

Fonte: Il Mattino

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google