Brescia – Empoli 2 – 1. Prestazione appena sufficiente di Dumitru

Nell’anticipo della terza giornata del campionato di Serie B allo stadio Rigamonti di Brescia si sono affrontate Brescia ed Empoli. Le “Rondinelle” allenate da Scienza si schierano in campo con un 4-3-1-2: Leali, Zambelli, De Maio, Magli, Dallamano, Budel, Vass, El Kaddouri, Juan Antonio, Jonathas, Feczesin. Mentre i toscani allenati da Aglietti si schierano con un 4-2-3-1: Pelagotti, Vinci, Tonelli, Stovini, Regini, Valdifiori, Buscè, Dumitru, Coppola, Tavano. Arbitra il signor Baratta.

Partono fortissimo i padroni di casa che nei primi 10 minuti della partita mostrano una supremazia che più volte porta i lombardi vicino al gol, l’Empoli riesce a prendere le misure e si affaccia dalle parti di Leali con una punizione pericolosa di Tavano e con una bellissima giocata tra Dumitru e Buscè, con quest’ultimo che conclude a rete con un bel tiro a giro ma la risposta di Leali è puntuale e riesce a deviare in angolo. Al 18′ Jonathas cade in area sulla pressione di Regini, Baratta vede un tocco di mano del giocatore dell’ Empoli e fischia il calcio di rigore, che viene trasformato dallo stesso Jonathas, Brescia in vantaggio. Al 25′ l’Empoli vicina al pareggio con un cross dalla destra di Valdifiori, Dumitru colpisce forte di testa ma non indirizza il pallone verso la rete. Brescia di nuovo pericoloso al 30′ con Jonathas che di testa cerca un assist, invece di battere a rete. I lombardi ancora pericolosi al 35′ con Juan Antonio che dribbla un paio di avversari e scarica un destro che finisce a lato. Al trentasettesimo di nuovo Empoli in attacco, con una bellissima triangolazione tra Tavano e Dumitru nello stretto, ma il giovane italo-rumeno temporeggia troppo e il suo tiro viene murato dai difensori del Brescia, ci riprova ancora l’Empoli poco dopo con Valdifiori che tira da fuori area, ma Leali è attento e blocca il pallone rasoterra. Ancora i toscani pericolosi sul finire del primo tempo, con un destro a giro di Tavano che finisce di poco a lato. Finisce il primo tempo con il Brescia meritatamente in vantaggio, ma con un Empoli che non sembra demordere.

Inizio di secondo tempo che sembra stentare a decollare, ma al 53′ Juan Antonio con un improvvisa folata offensiva salta tre avversari e poi serve Fecsezin che solo davanti al portiere insacca la rete del 2-0. Comincia la girandola dei cambi con Cesaretti che subentra a Valdifiori e Fatic al posto di Vinci per l’Empoli, mentre Scienza inserisce Martinarini per El Kaddouri e Scaglia per Juan Antonio. La partita perde un po’ di tensione agonistica, con l’Empoli fermo sulle gambe ed il Brescia che non spinge troppo sull’acceleratore e al 71′ avviene il terzo ed ultimo cambio per l’Empoli con Guitto che subentra a Moro. Finalmente l’Empoli ritorna in partita e si rende pericolosa al 74′ con Dumitru, che da ottima posizione libera il tiro, ma sul palo del portiere che agguanta il pallone. All’ottantunesimo brutta testata tra Cesaretti e Magli, con il giocatore bresciano che ha la peggio ed è costretto ad uscire, al suo posto entra Zoboli. L’Empoli accorcia le distanze all’85’ con un preciso diagonale di Tavano che riesce a mettere il pallone alle spalle di Leali, 2-1. Empoli che attacca a testa bassa nei minuti finali, tiro potente di Fatic ma Leali respinge, ultima occasione alla fine del quinto minuto di recupero con una punizione battuta da Guitto, Tonelli colpisce di testa ma la palla finisce sull’esterno della rete. La partita finisce così, con il Brescia che vince meritatamente contro un Empoli che troppo tardi ha tentato di recuperare la partita.

Nicolao Dumitru è stato autore di una prestazione rasente la sufficienza, il giovane talento di propietà del Napoli ha fatto un gran lavoro di movimento, ma pochi sono stati i palloni toccati. Le qualità del talento azzurrino appaiono chiare quando il calciatore ha la palla tra i piedi, buona è l’intesa con Ciccio Tavano, i due riescono a dialogare nello stretto grazie alla loro tecnica superiore. Dumitru ha mostrato anche buoni movimenti, ma il giovane attaccante ha mostrato poca freddezza davanti alla porta, quando nel secondo tempo da buona posizione ha mandato il pallone tra le braccia di Leali. Questa partita ha confermato che questo giocatore ha tutte le doti giuste, ma per fare il salto di qualità avrà bisogno di maggior concretezza, fondamentale per un attaccante ed è per questo che la sua prestazione raggiunge a stento la sufficienza.

Servizio a cura di Raffaele Di Guida

 

 


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.