Brindisi in Piazzetta: «Comunque bravi»

Crocevia del turismo sull’isola, tifosi italiani accanto agli spagnoli

Capri La Piazzetta, il salotto del mondo, è diventata un vero e proprio stadio in occasione della finale Italia-Spagna. La febbre azzurra è scattata già all’ora dell’aperitivo nel tardo pomeriggio, quando tifosi ed appassionati hanno iniziato a riversarsi nella piazzetta, con bandiere tricolori, sciarpe e vessilli ed affollato i bar ed in attesa del calcio d’inizio dove tra uno spritz ed una coppetta di champagne sono iniziati i pronostici. Nel salotto del mondo, l’amministrazione comunale ha fatto allestire un maxischermo proprio sulla facciata del palazzo municipale, dal quale è stato possibile seguire la partita da tutta la piazzetta, fino alle scale della chiesa, per l’occasione trasformata in una vera e propria gradinata da stadio. Gremitissimi gli esclusivi bar della Piazzetta con la «caccia al tavolino» che è iniziata già sabato sera, quando gli aficionados hanno iniziato a fare a gara per accaparrarsi i posti più strategici. Numerose le prenotazioni anche dagli alberghi e da parte dei vacanzieri habitué che hanno deciso di lasciare le proprie ville per seguire la partita in un clima da vera e propria curva. E la mania tricolore ha contagiato l’intera isola: coloro che hanno preferito snobbare la caotica Piazzetta hanno potuto seguire l’incontro nei bar e ristoranti dell’isola, tutti muniti di televisori sintonizzati sullo stadio di Kiev, dove l’Italia e la Spagna si sono affrontate per la seconda volta in questo torneo dopo la partita dei gironi eliminatori. E per le viuzze dell’isola, dove ovviamente predominavano i colori azzurri e bianco, rosso e verde, anche qualche turista spagnolo che non ha voluto mancare all’appuntamento della finalissima, in un clima acceso ma ovviamente cordiale fra italiani e cugini iberici.
Alla fine, la delusione. Ma anche dalla Piazzetta in tanti hano alzato i calici per dire: «Grazie ragazzi».

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.