Britos ha recuperato dall’infortunio e ci sarà contro il Dnipro

Britos ha recuperato dall’infortunio e ci sarà contro il Dnipro

Giovedì ci sarà anche lui tra i convocati per Dnipro: Migue Angel Britos, l’uruguagio sul quale il Napoli aveva investito una cifra (circa 8milioni di euro) per coprire il ruolo di centrale di sinistra e che poche volte ha potuto vedere in azione. Una serie di problemi fisici hanno impedito a Britos di farsi apprezzare da Mazzarri e dai tifosi partenopei. Soprattutto l’intervento chirurgico dopo la frattura al quinto metatarso del piede destro che ha richiesto mesi prima del completo recupero.
E quando sembrava pienamente ristabilito, ancora un problema a metà settembre prima della gara interna con il Parma.

IL RIENTRO – Britos era rientrato a tempo pieno già nella Supercoppa Italiana disputata a Pechino e poi confermato a Palermo, alla prima di campionato, dopo di chè aveva partecipato alla sfida vinta con la Fiorentina riscuotendo anche diversi apprezzamenti, poi di nuovo stop. Lo staff sanitario del Napoli, a quel punto, l’ha fermato di nuovo, ordinandogli una serie di cure ed un programma di recupero così meticoloso da invitare Mazzarri ad insistere con Gamberini perchè ci sarebbe voluto ancora del tempo. Non è stato facile per l’uruguagio trovare la forza interiore per superare i problemi e guarire a tempo di record. Ci sono stati momenti di forte sfiducia. E ad aiutarlo sono dovuti intervenire i compagni di spogliatoio ma soprattutto il prof. D’Onofrio, uno dei professionisti dello staff di De Nicola, che l’ha preso in carico assistendolo durante la fase di recupero ed incoraggiandolo a ripetizione.

LAVORO – Britos, ieri, ha lavorato a Castelvolturno ed ha smesso in tempo per guardare la partita dei compagni in tv. Tornerà anche oggi al centro sportivo per proseguire la tabella di allenamenti personalizzati. E’ pronto per tornare a disposizione di Mazzarri ma chissà se verrà impiegato dal primo minuto in Ucraina giovedì sera. Più probabile che parta dalla panchina subentrando nella ripresa per prendere confidenza con il clima agonistico. Di sicuro la disponibilità completa del difensore uruguagio farà piacere a Mazzarri che potrà così concedere una pausa a Gamberini o a Campagnaro. Ma ieri sera Britos era ugualmente triste, sperava in una rivincita dei suoi dopo Pechino dove lui aveva partecipato da protagonista. Rivincita che non c’è stata ma il Napoli finchè ha avuto la forza ha dimostrato di potersi battere alla pari con la Juventus e di credere nella corsa per lo scudetto.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google