Calcio femminile – Carpisa Yamamay e “rete di legalità” insieme per sconfiggere la camorra

Calcio femminile – Carpisa Yamamay e “rete di legalità” insieme per sconfiggere la camorra

Il Carpisa Yamamay Napoli, neopromosso in serie A1 di calcio femminile, ha aderito al progetto “Rete per la legalità”. L’iniziativa, voluta fortemente dal magistrato anticamorra, Antonello Ardituro, che ha fatto già rinascere la società di calcio di Quarto dopo l’arresto del presidente per legami con clan malavitosi e l’affidamento a Luigi Cuomo, responsabile nazionale dell’associazione antiracket, consentirà alla squadra partenopea di diventare un veicolo del messaggio anti-camorra in tutta Italia. Pertanto sulle maglie delle tartarughine”, sarà presente il logo della “Rete per la legalità” e nascerà una sinergia proprio con il Quarto, per creare anche una rete di società sportive unite sul piano sociale, oltre che sportivo.

Le parole – « Il calcio femminile è una bandiera dello sport pulito – spiega il dg, Italo Palmieri – Non potevamo, quindi, non aderire a questa iniziativa. Siamo orgogliosi di portare questo marchio in tutta Italia, anche perché saremo l’unica squadra meridionale del campionato di serie A femminile. Vogliamo che i valori positivi dello sport siano da esempio in campo e fuori ».

Fonte: Corriere dello Sport

La Redazione

A.S.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google