Caos biglietti, il server si guasta, troppe richieste in contemporanea

Terminali in tilt, server bloccati: l’esercizio del diritto di prelazione, con relativo acquisto dei biglietti per Napoli-Manchester City, è diventata una «Odissea» per tutti gli abbonati. Il Napoli ha così deciso di prorogare di un giorno la prelazione, sino a stasera, dal momento che sino a ieri i tagliandi staccati erano circa 9mila, ovvero poco più della metà degli aventi diritto (15600). Molteplici i disagi, lunghe e interminabili le file all’esterno del botteghino 3 del San Paolo e nelle varie ricevitorie della Campania per gli utenti, molti dei quali hanno girato sino a 10 rivendite pur di ottenere il prezioso tagliando. Un fiume di e-mail, post e lettere di protesta ha inondato il web, le radio e le redazioni dei giornali. Nella nota ufficiale, il club ha confermato l’esistenza di «disservizi occorsi sulla rete delle ricevitorie Lottomatica», allungando di 24 ore la prelazione, prima prevista sino a ieri. Soprattutto lunedì, ma anche ieri, per ore molte ricevitorie avevano i server bloccati, non riuscendo in questo modo a stampare i tagliandi. La contemporaneità della vendita dei biglietti per le gare con la Lazio e col City, la possibilità di rimborso dei ticket del match con la Juventus ha congestionato i terminali, assicurano molti titolari di ricevitorie, ma alcuni tifosi hanno denunciato, scrivendo anche a Lottomatica, comportamenti sospetti di alcune rivendite (presunte prenotazioni onerose dei tagliandi, consegna preventiva delle fotocopie dei documenti). La Lottomatica ha chiesto a ciascun tifosi di indicare indirizzo e numero di ricevitorie per far scattare i controlli. Da domani inizierà la vendita libera con le tribune Posillipo e Nisida e con i Distinti, venerdì invece tocca alle curve: per tutti i settori possibile l’acquisto online, tramite il sito ufficiale del club. Circa 5mila, infine, i tagliandi staccati per la gara con la Lazio. 

 

La Redazione

P.S.

Fonte: Il Mattino

Sartoria Italiana
Vesux
gestione sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.