Carlo Alvino: “La partita più brutta dell’anno. Morte Imbriani? Andrà ad allenare la squadra degli angeli”

Carlo Alvino, gioranlista di Canale 9, è intervenuto sulle frequenze di radio KissKiss Napoli nel corso del programma “Radio Gol“: “Imbriani ci lascia a soli 37 anni, una notizia che non vorresti mai dire. Speriamo solo che il buon Carmelo abbia dato un segnale, perchè lui ha lottato veramente. Andrà ad allenare la squadra degli angeli. Quando ti chiami Napoli, puoi perdere le partite ma non puoi perdere la faccia. Contro una squadra semi sconosciuta non ti puoi permettere di prendere tre schiaffi a Fuorigrotta. E perchè dico semisconosciuta? Perchè probabilmente se avessimo trovato di fronte una squadra di rango, come il Lione, l’approccio sarebbe stato diverso. Sei stato un Napoli arruffone, senza quella voglia di vincere che è la caratteristica principale delle squadre di Mazzarri. Un errore di sottovalutazione gravissimo. Attenzione, non dico che è suonato il campanello d’allarme, ma bene farà, perchè sono certo che lo farà, Mazzarri a richiamare tutti all’ordine. Direi di catalogarla come la serata più brutta dell’anno. Per fortuna si rigiocherà domenica per provare a resettare tutto, e con la testa più che con le gambe bisognerà battere la Sampdoria”.

A cura di Luigi Curcio

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.