Casertana, parola a mister Gregucci: “Ecco i cardini del nostro progetto”

Impresa sfiorata in Coppa Italia. Unica squadra di Lega Pro ad essere battuta su un campo di Serie A con un solo gol di scarto. E poi? Il campionato e i due pareggi con Reggina ed Aversa Normanna. Ecco la fotografia della nuova stagione in casa della Casertana. L’allenatore dei falchetti Angelo Gregucci analizza così questo inizio di stagione.

“Siamo ancora in fase di rodaggio – racconta Gregucci a GianlucaDiMarzio.com – dopo aver fatto una buona Coppa Italia. Siamo l’unica squadra di Lega Pro ad essere uscita al terzo turno su un campo di Serie A con un solo gol di scarto. Sono soddisfatto del lavoro dei ragazzi che si applicano con grandissima dedizione. E già questo è un ottimo punto di partenza. Siamo però solo agli inizi. In campionato abbiamo fatto due buone prestazioni, ma possiamo fare meglio. Dobbiamo sistemare la nostra rosa ed ultimare tutte le valutazioni per mettere in campo una squadra che rappresenti al meglio la nostra città e la nostra società. Deve essere l’orgoglio e l’obiettivo dei miei ragazzi”.

Buone prestazioni che sono frutto anche di un mercato oculato. “La società ha operato bene, ho avuto fiducia nei miei dirigenti, nel Presidente e nel Direttore Sportivo. Sono soddisfatto. Anche perché in Lega Pro la cosa importante è il concetto di squadra. E questi  ragazzi l’hanno ben in mente. Ci deve essere disponibilità e sacrificio per cercare di portare al massimo la squadra, attraverso la loro professionalità.

Sabato il derby contro la Juve Stabia. “Spero sia una bella partita. Di derby campani ce ne saranno tanti. Mi auguro sia uno spettacolo con una buona prestazione da parte nostra. Loro cercheranno di vincere ma noi vogliamo i tre punti. Il nostro è un raggruppamento difficile. Ora non dobbiamo guardare alla classifica: lo faremo dopo gennaio. In questo momento i parametri di valutazione devono essere altri. Dobbiamo crescere attraverso la compattezza, l’intensita e la condizione. Le prime partite devono servire per capire se abbiamo una squadra che possa giocare alla pari con tutte. Nel nostro girone i toni agonistici saranno elevati. Sarà molto combattuto. Ci sono nobilissime squadre con ambizione manifeste: Salernitana, Reggina, Lecce, Catanzaro e Benevento. Mi ripeto: per noi sarà fondamentale il concetto di squadra. Ci sarà da mettere in campo anche qualità e condizione atletica. Ma bisogna soprattutto formare la squadra”.

 

Arnaldo Levato per gianlucadimarzio.com

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.