Cavani: “Andremo in Germania a giocarcela”

E fiducia è pure quella di Cavani. «Il Bayern è forte, ma noi siamo riusciti a ribattere colpo su colpo. Non siamo stati inferiori ai tedeschi», afferma il bomber sostituito da Mazzarri. «Deluso per la sostituzione? Macché? Piuttosto arrabbiato. Arrabbiato con me stesso, però. Perché non sono riuscito a dare alla squadra e alla gente quello che volevo. Ecco perché sono arrabbiato. Anche se ho la coscienza a posto. L’impegno, anche il mio impegno, infatti, non è mai mancato ».
Già. E ora? Ora sarà il ritorno con il City a decidere il superamento del girone? Quella partita della verità? «No. Dico no, perché prima della partita con gli inglesi ci sarà la gara di ritorno con il Bayern e noi in Germania non ci andremo certo per turismo. Noi quella partita ce la giocheremo. Sapendo delle difficoltà che incontreremo, ma anche con la consapevolezza che ad una buona prestazione spesso corrisponde anche un buon risultato».
FUTURO – Pochi sorrisi, da parte di Cavani, ma, come tutti gli altri, anche lui ora è convinto che il passaggio del turno non è più un miraggio. Prima, però, torna il campionato. Appena il tempo di tirare il fiato e per gli azzurri ci sarà il Cagliari sorpresa. E non finisce qui. Di qui al 19 di novembre, infatti, oltre al ritorno con il Bayern, per il Napoli ci saranno, dopo quello con il Cagliari, anche gli appuntamenti con Udinese, Catania, Juve e Lazio. Ovvero le prime quattro del campionato più il match coi siciliani. Niente male.  

La Redazione  

A.S.  

Fonte: Corriere dello Sport

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google