Cavani: «Sogniamo con i tifosi». De Laurentiis si emoziona

Cavani: «Sogniamo con i tifosi». De Laurentiis si emoziona

«I tifosi sognano? Anche noi…». Come un boato del pubblico ad un suo gol, Edinson Cavani si lascia andare nel post partita, coltivando, insieme ai tifosi, «il sogno». Il Matador va via, con l’inseparabile mamma Berta, con un largo sorriso, torta Sirica sottobraccio e un’euforia crescente che confessa a Radio Marte. «È un bel momento, abbiamo vinto un gara difficile, godiamoci tutto, andremo avanti come abbiamo fatto sempre». Mentre dagli spalti ancora risuona l’eco dei cori anti-Juve (rigorosamente di natura sportiva), Cavani prova a dribblare l’immancabile domanda: vedrai Chievo-Juventus? «Beh… Passerò la domenica con la mia famiglia e penserò a recuperare le energie in vista dei prossimi impegni». I tifosi sognano ed Edi ricambia, dunque, alla fine di una serata colma di pioggia ma anche ebbra di entusiasmo, quello dei cinquantamila che, al tramonto della partita, hanno dato vita ad un coro imponente che non ammette equivoci: «Chi non salta bianconero è».
Un canto che ha fatto vibrare il San Paolo e anche il cuore del presidente. Per una notte De Laurentiis si gode il primo posto del suo Napoli. Insieme a sua moglie Jacqueline e ai suoi amici ospitati in tribuna autorità, tra cui l’avvocato Siniscalchi, ha esultato al gol di Hamsik e ha mostrato particolare commozione alla rete del capitano Paolo Cannavaro. Ovviamente felice per la vittoria, De Laurentiis ha voluto salutare la squadra e l’allenatore direttamente negli spogliatoi, complimentandosi per la prestazione. Ha sostato appena sullo stipite della porta degli spogliatoi, dando il «cinque» e salutando personalmente tutti i giocatori. Tra essi anche il «guerriero» Valon Behrami, con cui il discorso scivola subito sulla prossima sfida alla sua Lazio. «Giocheremo contro una diretta concorrente su un campo difficile, sarà un gran match». Infine sul duello con la Juve. «Sicuramente guarderò la partita della Juve, ma siamo sereni, i momenti decisivi saranno altri, speriamo che possa esserlo il primo marzo. Stiamo facendo bene perché siamo uniti e ognuno di noi dá una mano al proprio compagno».
Uscito al minuto 83 per un problema fisico, Zuniga è stato vittima di una semplice contrattura muscolare: previsti oggi accertamenti. Contro la Lazio torneranno a disposizione Campagnaro e Britos, ma sarà squalificato Dzemaili, ieri ammonito.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.


La redazione di IamNaples.it

Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google