CdS – A.Bocchetti: “Pescara vincente anche al Granillo”

L'ex napoletano si cadida per una bella partita contro i calabresi di Breda

 Rigenerato dal­la cura Zeman, Antonio Boc­chetti è pronto a rilanciarsi. Il difensore partenopeo ha trovato a Pescara l’ambiente ideale per potersi esprimere.

«E’ vero. A Pescara c’è un grande entusiasmo. Con le dovute proporzioni – ha detto l’ex difensore del Frosinone –sembra di essere dalle mie parti. Conoscevo la passione dei tifosi, ma non credevo di vedere così tanta gente nelle prime due gare. Meritano grandi successi. Dovremo es­serebravi».

VERIFICA– E quella di Reggio Calabria sarà una prima ve­rifica importante anche per la difesa che potrebbe però essere costretta a fare a me­no del suo uomo faro. Marco Capuano è infatti in dubbio a causa di una contusione ri­mediata nell’allenamento di due giorni fa. Antonio Boc­chetti si candida alla ricon­ferma dopo la buona prova offerta col Crotone. Quello di sabato scorso all’Adriatico è stato il battesimo ufficiale per il 31enne difensore bian­cazzurro:

«Fino a qualche ora prima non sapevo nean­che di giocare. Quando il mi­ster mi ha detto che sarei sceso in campo, ho provato una grande emozione. La prima gara ha sempre un sa­pore particolare. Giocare da­vanti a così tanti tifosi è poi davvero bello. Sabato scorsoho provato sensazioni che non vivevo da molto tempo».

CONCORRENZA LEALE– Nel set­tore arretrato c’è grande con­correnza, ma l’esperto difen­sore napoletano non si spa­venta:

«Siamo tutti a dispo­sizione. Il mister ha sempre detto di avere venti titolari. Starà a impegnarci sempre in allenamento per cercare di guadagnare poi il posto».

Nella sfida con il Crotone è stato impegnato da terzino destro, ma Zeman vede Boc­chetti anche centrale. Il di­fensorenon si tira indietro:

«Ho giocato spesso come marcatore. Nelle stagioni passate sono stato impiegato diverse volte in questo ruolo, e se il mister dovesse chie­dermi di giocare in mezzo, non ci sarebbero problemi».

VERSO LA REGGINA– All’oriz­zonte c’è la difficile sfida di Reggio Calabria, e Bocchetti si candida:

«Non sono al 100%, ma la condizione si acquisisce giocando. Mi pia­cerebbe ripetermi anche lon­tano dall’Adriatico e dare ilmio contributo in una gara non certo facile».

UMILTA’– Antonio Bocchetti indica infine la strada per ar­rivare in alto:«Con l’umiltà che ci ha contraddistinti, po­tremo fare buone cose. Guai a farci prendere dall’eccessi­vo entusiasmo. Dobbiamo re­stare sempre con i piedi per terra perché questo è un campionato lungo e difficile. Noi però non vogliamo fer­marci».

La Reggina è avvisata!

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.