CdS – Baby, Zeman e Bogliacino

Esperti affidabili e giovani di qualità: è la nuova B

Chiuse le faticose e spesso infruttuose trattative di mercato e ar­chiviate non senza sorprese le prime due giornate di campionato, la nuova Serie B si guarda dentro aspettando il prossimo turno domenicale che le riconsegnerà ancora tutta la scena in assenza (questa volta già program­mata) della Serie A.

BILANCI – Intanto, il bilancio dell’in­terminabile sessione estiva milanese parla di club protagonisti, soprattut­to a far quadrare i conti (Ascoli, Bre­scia e Bari su tutti) o a puntare con decisione sui giovani (Pescara, Modena, Gubbio, Reggina). Non sono mancate, ovviamente, le società che hanno investito per tornare subito grandi. La Sampdo­ria, per esempio, non è andata per il sottile, piazzando in prossi­mità del gong finale il colpo a sorpresa, for­se il più clamoroso di tutto il mercato esti­vo. Pasquale Foggia che torna in cadette­ria dopo i contraddit­tori trascorsi laziali degli ultimi anni, è una notizia da lec­carsi i baffi per i tifosi blucerchiati che si aspettavano Simone Rizzato, blindato invece dal presidente Foti sullo Stretto.

AFFARE BOGLIACINO – Ha fatto rumore, anche, il trasferimento di Mariano Bogliacino dal Napoli al Bari quando l’accordo con il Chievo era pratica­mente già riscritto a coronamento di un mercato esemplare condotto dal direttore sportivo biancorosso Guido Angelozzi, capace di trasferire cal­ciatori incassando oltre 15 milioni di euro e di rifondare una squadra ri­piombata in B tra mille difficoltà eco­nomiche. In questo senso, applausi anche al Brescia: il nuovo ds Andrea Iaconi ha ridotto il monte ingaggi da oltre 23 a circa 6 milioni di euro. Dif­ficile fare di più in un mercato asfit­tico e squattrinato. E vendere, quan­do di soldi in giro ce ne sono pochi, diventa davvero un’impresa ciclopi­ca.


LARGO AI GIOVANI
– Detto di Daniele Cacia che passa dal Lecce al Padova con Davide Succi o di Tavano che cerca la seconda giovinezza a Empo­li, sottolineati i colpi del Torino e, so­prattutto le mancate cessioni, quello che si è chiuso a Milano è stato dav­vero il mercato dei giovani. Qualche nome? Diego Polenta, il talento uru­guaiano strappato dal Bari alla Reg­gina e che il Genoa ha preferito man­dare in Puglia a giocare anziché al Barcellona (rifiutata un’offerta di 7 milioni di euro!). Ma anche i tanti scuola Roma, come Alessandro Cre­scenzi accasatosi al Bari e Marco D’Alessandro sfilato dal Verona al Livorno di Novellino. Oppure lo juventino Ciro Immobile e il na­poletano Lorenzo In­signe che, grazie al metodo Zeman, sono destinati a crescere anche in Serie B do­po la precedente esperienza al Foggia dello scorso torneo di Prima divisione sem­pre col boemo in pan­china nel tentativo di rifondare Zemanlan­dia.

RITORNO AL PASSATO ­ Cercheranno gloria in B anche alcuni volti noti della mas­sima serie. Non solo Pasquale Foggia e Mariano Bogliacino. Da Sasa Bjela­novic sistematosi al Verona a Simone Missiroli e Fabio Ceravolo tornati al­la Reggina, da Giuseppe Vives e Ste­fano Guberti approdati al Torino sino a Buscé che ha scelto Empoli. Ha detto no alla Juve Stabia, invece, Matteo Ardemagni e nemmeno lui sa cosa si è perso. Andrà in tribuna a Bergamo sino a gennaio. Ha messo da parte rancori e denunce, invece, Martino Denilson Gabionetta che si imbarcherà in Brasile su un aereo per tornare a Crotone dopo aver tra­dito i pitagorici per il Toro di Lerda un anno fa. Nel calcio mai dire mai.

ESPERIENZA E GIOVENTU’ – In ogni caso, esperienza e gioventù, sembra la for­mula magica per arrivare sino in fon­do a un campionato come al solito av­vincente ed estenuante, ricco di in­cognite e di passione. Andiamo a ve­dere come finirà.

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.