CdS – Bianchi: “Si può vincere il terzo scudetto”

Dal passato l'incitamento per il futuro

La storia ha le sue date e in quelle targhe che campeggiano nella memoria c’è racchiusa la felicità estrema: 10 mag­gio 1987, 29 aprile 1990, staccarsi da quei foto­grammi è impossibile. In quei giorni il Paese ( cal­cisticamente) si ritrovò sottosopra e il Napoli campione d’Italia riscris­se le gerarchie d’una Na­zione. Il tempo è un galan­tuomo, lenisce le ferite, cancella i fallimenti, risi­stema i conti con il passa­to: e a 24 anni dal primo trionfo, ma pure a 21 dal­l’ultimo, c’è un filo bian­corossover-de che cuce il Napoli di Bianchi a quello di Mazzarri: la luce che emerge dal sottoscala è un fascio tri­colore dal quale non farsi abba­gliare.

BIANCHI – Lo magìa è già nel suono d’una paro­la a Castel­volturno im­pronuncia-bile per ovvi (scaraman­tici) motivi: però suc­cesse al­l’epoca, quando il potere eco­nomico era dov’è ora e potrebbe ca­pitare anco­ra. Maggio 1987, un uo­mo solo è al comando della coraz­zata più for­te di sem­pre: il suo nome è Bianchi, la sua scorza è dura, e ora che è volato via quasi un quarto di secolo, niente è cambiato.

«Non la mia visione del calcio, sicura­mente. E’ rimasta invaria­ta, ad esempio, la difficol­tà di vincere a Napoli, per ragioni che sono varie e che per essere approfon­dite richiederebbero tem­po e spazio. Però, stavol­ta, si può. L’era De Lau­rentiis ha ridimensionato il gap, rispetto all’anno scorso ora c’è una squa­dra rinforzata in ogni set­tore, panchina compresa. La strada giusta è stata intrapresa tempo fa e Mazzarri la sta comple­tando con un lavoro degno di attenzione: ha plasma­to un gruppo, gli ha dato identità, ha un ottimo por­tiere, una difesa e un cen­trocampo solido e attac­canti moderni come nes­sun’altra che seguono le sue indicazioni e non of­frono riferimenti. Certo, altrove hanno l’abitudine a stare in vetta, ma que­st’anno Milan e Napoli so­no un filino avanti» .

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.