CdS – Bogliacino: “Al Bari per tornare in Serie A”

Presentato l'uruguagio ex Napoli

Poteva anche dire di no. Avrebbe avuto mille ragioni per ri­manere in A. Ma quando il Bari si è fatto avanti non ci ha pensato un atti­mo. Mariano Bogliacino ha accettato un solo anno di contratto, ma con l’op­zione per altri tre in caso di promo­zione. Una scommessa che è sicuro di vincere.

 « Voglio fare bene e voglio che il Bari torni in A. In un certo senso ho rischiato, ma sono contento di averlo fat­to. Il progetto è buono, la squadra ha iniziato bene. Le motivazioni sono tante. Non vedo l’ora di giocare, di mo­strare le mie qualità.

Spero che le cose va­dano bene, così reste­rò a Bari sino alla fine della mia carriera ».

L’UOMO IN PIU’ – Il Bari si aspetta tesori da lui.

« Sono consa­pevole delle mie caratteristiche , del­la mia esperienza e di quello che do­vrò dare. Come ho sempre fatto, mi allenerò col massimo impegno per dare qualcosa in più a questa squa­dra. Ho visto il tecnico caricatissimo. I ragazzi giovani voglio fare bene. C’è un buon progetto, grandi motivazioni. E’ una bella esperienza che faccia­mo tutti per una piazza importante come Bari ». Si sofferma su Donati e sul connazionale Polenta. « Donati è un esempio, un grande calciatore che come me aiuterà i giovani. Polenta? Lo conosco poco, ma in Uruguay se ne parla molto bene ».

CHE CARICA! – Bogliacino non dimen­tica le cinque stagioni con il Napoli.

« Sono stati anni bellissimi. Dalla se­rie C siamo arrivati in serie A sino al­la Coppa Uefa. Penso di aver lascia­to un buon ricordo a Napoli e sono contento di quello che ho fatto. Ma adesso penso a fare un grande cam­pionato col Bari. E’ una piazza calda come a Napoli che stimola moltissi­mo ». Adesso il Bari ha un nemico in meno. « Vero col Napoli al San Nico­la abbiamo vinto, mentre nella parti­ta di ritorno ho firmato il pareggio. Ricordo una tifoseria capace di dare una grande carica. Ce la giocheremo sino alla fine ».

GARZELLI – L’amministratore unico nel presentare gli ultimi due acquisti Bogliaci­no e Koprivec ha espresso la sua soddi­sfazione per le opera­zioni del mercato.

« Con grande impe­gno e cercando di centellinare le nostre forze siamo riusciti a mettere insieme una squadra che potrebbe darci delle soddisfa­zioni. Siamo convinti che Bogliacino possa dare un apporto mol­to significativo alla nostra squadra. Non dimentichiamo anche le resi­stenze che la società è riuscita a fare anche per non cedere alle tentazioni del Cagliari per il nostro capitano Donati. Fino a tarda notte abbiamo parlato con lui per chiarire la nostra posizione e devo dire che è rimasto con piacere convinto di poter dare un apporto non soltanto sotto l’aspetto tecnico ma anche in termini di auto­revolezza e di serietà d’impegno nel nuovo ruolo di capitano ».

FELICE DI TORNARE – Jan Koprivec, slo­veno di Capodistria torna in Puglia dopo due stagioni.

«A Gallipoli, a par­te la brutta esperienza dell’infortu­nio, mi sono trovato molto bene. Ba­ri mi stimola moltissimo. Lamanna è un ottimo portiere, ma io darò tutto per stesso, poi si vedrà. E’ successo tutto negli ultimi minuti. L’idea di tor­nare in Italia mi piaceva e ho deciso di accettare» .

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.