CdS – De Laurentiis folgorato dall’aria di Champions

I have a dream:e quel sogno, confessato in video, è il bello della diret­ta con il cuore: «Lo scudetto? Sognare non costa nulla» .I have a dream:e con gli oc­chi spalancati nel futuro, deambulando tra uno stadio tutto nuovo, un calcio da ri­verniciare nell’anima e il diavolo da af­ferrare per le corna, Aurelio De Lauren­tiis rompe gli indugi, strappa per un atti­mo i collegamenti con la razionalista e sussurra a Sky che nulla è impossibile, manco fasciarsi di tricolore e poi sfilare via dalla felicità: «L’obiettivo è sempre ar­rivare tra le prime cinque al volatone, poi, come in un film che si rispetti, andare a verificare il finale» .

IL DREAM TEAM –Da Cesena a Manchester e dall’Etihad Stadium al San Paolo: il pal­lone rotola velocemente e in questo turbi­nio d’emozioni a getto continuo, la pausa di riflessione diviene brevissima, un lam­po, pardon un battito di ciglia.

«Da tifoso dovrei pensare solo alla vittoria, da presi­dente mi godo l’evoluzione della partita. Napoli-Milan è un evento speciale, ma io la vivo comunque con serenità. A loro mancherà qualche prim’attore, ma l’or­ganico dei rossoneri è talmente ampio e di spessore da non comportare alcun pre­giudizio. Ho sentito ciò che ha detto Gal­liani, del quale sono amico: a lui la Champions e a me lo scudetto! Se a lui va be­ne… Ma io visto che il gioco avvince, se proprio devo sbilanciarmi, allora dico che vincere la Champions non ha concorrenza» .

IL NUOVO SAN PAOLO –La do­menica«in» (l’ennesima) di Fuorigrotta è in quel fiume di uomini, donne e bambini che scorre via lieve verso il San Paolo, l’oggetto d’un desiderio insopprimibile che De Laurentiis culla tra i suoi proget­ti, un piano d’intervento da avviare in tempi rapidi:

«Dopo essere stato in Inghil­terra, è inevitabile pensare ancor di più auno stadio diverso. Io ho in mente da due anni una rivoluzione totale di Piazzale Tecchio, dove si può costruire una città nella città. Sarebbe semplice comprare un terreno e costruire daccapo un impian­to: ma quello è stato il teatro di Marado­na, lì c’è la storia del Napoli. Ho già par­lato con il sindaco De Magistris, la riva­lutazione di quella zona è un processo da eseguire guardando però lontano, creando una nuova area che risponda alle esigenze non immediate ma a quelle che nasceranno tra ven­t’anni» .

MAZZARRI REGISTA –Ciak, si ricomincia: ma prima di lasciarsi travol­gere dall’adrenalina della partita, una carrellata sul recentissimo passato, sulla sovraesposizione mediatica («a me non piace esserci sempre, ma rappresento il Napoli e devo metterci la faccia»), sulla contrapposizione primaverile con Maz­zarri, a Maggio avvicinato alla Juve e per un po’ un ex in pectore del Napoli:

«Lui è il mio regista. Io non mi permetto di fare l’allenatore, né di confrontarmi con la sua competenza che è enorme: le decisioni so­no sue. Abbiamo avuto modo di parlarci e chiaramente, senza veli: lui è un toscano, io sono schietto quanto lui, va tutto benis­simo» .

SUPERCAMPIONATO –C’è un Napoli- Milan da vivere tutto d’un fiato e però c’è pure un calcio da rivoltare come un calzino o come la sceneggiatura d’un film da ripro­porre per platee immense, universali: e la visione moderna del football di domani è sotto quell’occhio di bue che De Lauren­tiis tiene perennemente acceso:

«Bisogna modificare la nostra serie A, portarla pri­ma a diciotto e poi a sedici squadre e ma­gari bloccare anche le retrocessioni e con pagamento di penalties. E poi bisogna che si dia vita a una grandissima manife­stazione continentale, gli otto migliori club di Spagna, Francia, Germania, Italia e Inghilterra».

Luci al san Paolo, ora.

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport

 

Foto tratta da gianlucadimarzio.com

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.