CdS – De Laurentiis: “Napoli, Fideleff è una garanzia”

Il presidente parla di Fideleff e Gargano

A pochi minuti dalla chiusura del calcio mercato, il presidente De Laurentiis interviene ai microfoni di Radio Marte, spie­gando perché è stato acquistato Fideleff e non il brasiliano Juan Nunes, nonché chia­rendo il mistero del contratto di Gargano:

«Non c’è stato alcun adeguamento, Gargano ha già un contratto che scade nel 2015, lo rin­novai proprio io a Montevideo quando m’in­contrai lo scorso anno con il suo procuratore (Bentancour, ndr). Non so come vengano fuo­ri certe voci».

 Il patron del Napoli si sofferma anche sullo sciopero dei calciatori: «Ora c’è questo problema del contratto collettivo, ma il vero problema è culturale. Complessivo. Bisogna pre­scindere dal giocare o meno e ragionare in maniera impren­ditoriale se vogliamo che il calcio italiano recuperi le po­sizioni perdute. Abete deve preoccuparsi di tante altre co­se: non si può risolvere un problemino e dimenticare il problemone. Perché non si chiede come mai i conti di tanti club non sono in regola?Perché tante società sono in­debitate? Perché questo? E perché quello? Invece ci pre­occupiamo di tornare a gioca­re »

PERCHE’ FIDELEFF –Il difensore argentino ed il suo entourage, giunti a Roma si recano negli uffici della Filmauro per firmare il nuovo contratto. Avviene nel primissimo pomerig­gio. Si tratta dell’undicesimo volto nuovo di questa campagna acquisti scoppiettante. Un’altra giovane promessa, eppure non era lui la prima scelta.

«Sono estremamente con­tento e soddisfatto delle operazioni fatte in questa campagna acquisti– sottolinea De Laurentiis.

Alle 15 ha firmato anche Fide­leff. E’ stato un acquisto complicato. Erava­mo partiti inizialmente sul brasiliano Juan, ma questo non mi ha trasmesso una corretta energia all’istante. E poi mi sono chiesto: sia­mo sicuri che i brasiliani funzionino con gli argentini? Ne abbiamo già tanti di argentini ed ho pensato fosse meglio prenderne un al­tro. Ho detto quindi a Bigon di non pensarci su due volte e di dirottare su questo ragazzo nei confronti del quale ho sentito maggiore feeling».

Fideleff, 22 anni, di piede mancino, assistito da Leo Rodriguez, lo stesso di Denis, è convinto di sfondare in Italia.

GIALLO GARGANO –Stupito De Laurentiis:«Non ha rinnovato alcun contratto. Sono io che de­cido queste cose e nessuno ha parlato con me. E’ riportato sul suo sito? Non so che dire. La Fiorentina? Ho sentito Corvino una deci­na di giorni fa, mi cercava il nostro regista che poi è finito all’Atalanta(Cigarini, ndr)».

 In realtà, a Milano, in mattinata la Fioren­tina aveva chiesto a Bigon il prestito di Gar­gano sentendosi rispondere picche. E Corvino aveva par­lato anche con il calciatore che si trova in Ucraina con la sua nazionale. Anche il “mo­ta” aveva risposto che non in­tendeva muoversi da Napoli e di voler rispettare il contratto sottoscritto fino al 2015. Evi­dentemente c’è stato un equi­voco nell’interpretare le paro­le del giocatore. Ma chi ha in­serito quella notizia sul sito di Gargano? Anche Bentancur era all’oscuro di tutto:

«Non ne so assolutamente nulla, il ragazzo ha già un contratto con il Napoli fino al 2015».Un autentico giallo. Chi ha avuto interesse a seminare tanta confusione?
«Dall’anno prossimo dovremo rivedere an­che le norme interne che riguardano i siti web dei calciatori per evitare il rischio di dif­fondere notizie imprecise così come cambie­rà il rapporto con i media dopo le partite».

SECONDE SQUADRE –Infine un’altra innovazio­ne richiesta da De Laurentiis:

«Perché non si può avere un Napoli B, una Inter B, un Roma B ed una Lazio B che giochino nel campiona­to cadetto e senza la possibilità di arrivare in A come succede in Spagna? Così si avrebbe la possibilità di smistare i giocatori in esube­ro nelle seconde squadre ma ancora mi ri­spondono che non è possibile e non capisco».

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.