CdS – Entusiasmo Maggio: “Fra noi e il Milan distanze accorciate”

Soddisfazione dal ritiro della Nazionale

L’entusiasmo di Napoli contagia anche Coverciano. Basta ascoltare i pensieri di Christian Maggio, un ragazzo tranquillo, posato, riflessivo, mai una pa­rola fuori posto, per capire l’atmosfera di quella città e in quella squadra.

«Un voto al mercato del Napoli? Otto. La distanza fra noi e il Milan? Si è molto accorciata. Il più grande colpo di mercato? In­ler al Napoli, anche se pure la Lazio si è rinforzata bene. Se siamo da scudetto? Ancora è prematuro dirlo, ma la squa­dra c’è. Hamsik via da Napo­li? Sarà molto difficile che se ne vada. Il giocatore-rivela­zione? Fernandez».

Maggio è scatenato, gli pizzicano le gambe dalla voglia che ha di iniziare una stagione da pro­tagonista.

«La società si è mossa molto bene sul merca­to, ha fatto 11 acquisti di valo­re, ora abbiamo due giocatori per ogni ruolo, Mazzarri è soddisfatto e per questo ho dato 8 al nostro mercato. L’an­no scorso abbiamo fatto qual­cosa di impensabile, que­st’anno possiamo andare oltre».

MEGLIO LA CHAMPIONS – Entusiasmo lecito, d’accordo, ma l’amichevole più difficile, quella di Barcellona, è finita 0-5 per il Napo­li.

«Ho visto Barcellona-Villarreal in tv e alla fine ero contento che fosse finita con lo stes­so punteggio, 5-0 per il Barça davanti alla terza forza del calcio spagnolo. Questo vuol dire che il Barcellona è una squadra incredi­bile ». In Europa, tuttavia, non è andata bene al Napoli nemmeno in Champions. «Non sia­mo stati fortunati, soprattutto a pescare il Manchester City nella terza fascia, ma il gi­rone è equilibrato».

 E se Mag­gio si trovasse di fronte a una scelta, fra un miglioramento in classifica rispetto al cam­pionato scorso (Napoli 3°) e una qualificazione agli ottavi di Champions, non avrebbe dubbi. «Meglio andare avanti in Coppa».

 Sostiene che la squadra ha tutto per riuscirci.

«L’anno scorso, nel momento decisivo della stagione, quan­do ci stavamo giocando lo scudetto, ci sono mancate due cose: l’esperienza e la cattive­ra per dire “ci siamo anche noi”. Quest’anno l’esperienza è aumentata, il Napoli ha 10 nazionali. Mi piace anche l’ultimo acquisto, Fideleff, è un buon investimento per il futuro. Ma il Napoli è forte perché è rimasto Mazzarri».

UN GOL IN NAZIONALE – E’ quel­lo che cerca l’esterno napole­tano.

«Sì, ci penso. Ora che ho ritrovato in Nazionale un uo­mo- assist come Cassano posso riuscirci, an­che se qui, rispetto al Napoli, parto da una posizione più arretrata». Anche domani sarà titolare. «Ho dato qualcosa in più in questo periodo e il mio sogno è andare all’Europeo». I sogni azzurri di Maggio si confondono come il colore delle maglie che indossa.

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.