CdS – Mazzarri: “Serve il Napoli di Manchester”

"Il discorso per lo scudetto non ci tocca"

Vorrebbe rivede­re il Napoli di mercoledì notte, quello che ha strappato consensi alla stampa britannica ed ai ti­fosi del City. Quel Napoli è piaciuto tanto a Mazzarri al punto da soprassedere al turn over, condizioni fisi­che di Lavezzi permetten­do. Ma attenzione, il gradi­mento del tecnico è circo­scritto al secondo tempo:

«Perchè nel primo eravamo contratti, sentivamo troppo l’evento, non riusciva­mo ad esprimerci. Dopo l’intervallo, in­vece, si è vista un’altra squadra: attenta in fase passiva, propositiva, autoritaria. Insomma il Napoli che conosciamo tutti. Ebbene con il Milan vorrei ammirare le stesse cose ma fin dal primo minuto. E possibilmente per tutta la gara. Indipen­dentemente dall’avversario che ci ritro­veremo di fronte, che come il Manchester dispone di giocatori di valore. Poi, si sa, il risultato è figlio di episodi. Quando parlo, mi riferisco sempre alla prestazione».

UMILTA’ ED ENTUSIASMO – Se­condo tempo di Manche­ster, quindi, ma solo come riferimento, nulla più.

« Dal momento che gio­chiamo ogni tre giorni ­ prosegue Mazzarri –ai ra­gazzi ho detto che se si vuole crescere bi­sogna archiviare in fretta le cose buone e quelle negative; concentrarsi solo sul­l’impegno successivo. Da persone intelli­genti bisogna riconoscere i propri limiti e conservare massima umiltà. Intanto c’è da registrare la crescita della sofferenza. Adesso sappiamo anche stringere i dentinei momenti di difficoltà e non prendere gol. L’entusiasmo dell’ambiente? Se riu­sciamo a gestirlo e ad incanalarlo potrà darci la spinta per fare sempre meglio. Lo dico da un pò: i tifosi stanno crescen­do con noi in quanto ad equilibrio. Non si deprimo­no in caso di sconfitta; nè si esaltano più di tanto quando le cose vanno be­ne. E bisogna andare avan­ti così».

Non si meraviglia più di tanto che i bookmakers in­dichino il Napoli tra le fa­voritealla vittoria finale:

«L’anno scorso il Napoli si è piazzato terzo; per un perio­do era stato secondo e per un pò anche primo. Questa crescita era stata già in­trapresa ma il discorso- scudetto non ci tocca. Per me ogni partita è una finale, non ho mai pensato a lungo termine. Una cosa è sicura: il Milan ha una rosa al toped anche se mancano dei titolari può ga­rantire sempre qualità e meccanismi col­laudati» .

Glissa su tutte le domande inerenti ad Allegri. Anzi, dribbla anche le provoca­zioni.

« Mi ero limitato a di­re che loro avevano venti­quattr’ore in più per recu­perare, punto. E lo stesso Mancini aveva detto che loro erano reduci da cin­que gare. Rilievi oggettivi. Gli allenatori, poi, vengono giudicati dagli altri, non c’è bisogno che si parlinotraloro»,puntualizza.

NIENTE TURN OVER– Mazzarri dà ragione a Ranieri:«Ha detto bene Claudio: per cer­ti versi, dopo una prestazione come quel­la di Manchester, meglio affrontare una grande come il Milan. Magari, un tecni­co può fare delle valutazioni diverse, pri­ma. Ma dopo, riesce difficile anche pen­sare ad un turn over. Avremo modo di pensarci con il Chievo e la Fiorentina».

LAVEZZI ­«La sua volontà è quella di gio­care. Ma come a Manchester, anche con il Milan dovrò schierare elementi al cento per cento delle condizioni fisi­che e mentali. Proveremo anche prima della gara: se Lavezzi è al cento per cento, gioca. Altrimenti le soluzioni non mancano. Ci sono Dzemaili che si è comportato bene in Champions al po­sto del Pocho anche se ha caratteristi­che diverse; Pandev, anche se non è an­cora al passo con gli altri; Mascara, Santana, vediamo » .Di un elemento, Mazzarri, è ultrasoddisfatto:«I progres­si compiuti da Zuniga mi inorgoglisco­no. E’ cresciuto tanto ed è un giocatore di grande prospettiva anche per il Na­poli ».

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.