CdS – Tre scommesse per Mazzarri

Sono tutti argentini: i difensori Fideleff e Fernandez, l’attaccante Chavez

Non c’è sessione di mercato che il Napoli non provi a scommettere su qualche giovane. Appartiene alla filosofia di De Lau­rentiis: un occhio al presente, un altro al fu­turo. Destinando una fetta del budget com­plessivo proprio all’individuazione di quei due tre talenti in erba, stranieri o di casa no­stra, da lanciare in orbita con la speranza che esplodano. Quest’anno il patron, d’intesa con Bigon, avendo già preso Federico Fernandez a gennaio e lasciatolo all’Estudiantes per di­sputare la Libertadores, si è voluto spingere oltre. Ne sono stati prelevati altri tre: il difen­sore Fideleff dal Newell’s Old Boys, l’attac­cante Chavez dal San Loren­zo ed il trequartista Bariti, ac­quistato dalla Triestina per parcheggiarlo al Vicenza.Una decina di milioni di euro in tutto. Che vanno ad aggiun­gersi a quelli già investiti per il settore giovanile. Il Napoli guarda quindi al­l’oggi, irrobustendo la prima squadra, ma anche al domani smistando sempre più risorse sui giovani. Tra qualche mese, dopo aver completato i lavori struttu­rali al centro tecnico di Castelvolturno, De Laurentiis ha in animo di accelerare il pro­getto riguardante il vivaio azzurro: altri cin­que- sei campi da calcio, una foresteria ed una struttura tecnico-dirigenziale. Preziosa la visita alla «cantera» del Barcellona. Così come è stato importante il viaggio-studio ef­fettuato dal presidente in Sudamerica un an­no fa per vedere come sono organizzati i set­tori giovanili più rinomati del Brasile, del­l’Uruguay e dell’Argentina.

FERNANDEZ, OK – Intanto si può già dire che una delle scommesse effettuate dal Napoli quest’anno comincia a promettere bene. Fe­derico Fernandez, difensore centrale di pie­de destro, classe ‘89, prelevato dall’Estudian­tes per tre milioni e trecentomila euro, dopo essersi messo in evidenza nel precampiona­to, ha strappato la prima convocazione nella nazionale maggiore argentina e ieri ha potu­to gioire insieme con Messi ed altri (dopo es­sere entrato al posto di Zabaleta) per la vit­toria in amichevole contro il Venezuela (1-0, gol di Otamendi) giocata ieri in India. Fer­nandez è piaciuto anche a Mazzarri. Può rim­piazzare sia Cannavaro al centro della dife­sa che Campagnaro sul centro destra.

FIDELEFF IN GOL – Anche lui argentino, di Ro­sario, corregionale di Lavezzi e Messi, non­ché compagno di squadra di Estigarrabia, il paraguaiano passato alla Juve. Un difenso­re di piede mancino di 22 an­ni, arcigno ed implacabile, di­cono. Era già nel mirino di un paio di club italiani. Il Napoli si è fiondato su di lui dopo l’infortunio di Britos e dopo che l’International Porto Ale­gre aveva giocato al rialzo per Juan Nunes.

«Meglio un argentino, gli argentini si adatta­no prima», ha commentato De Laurentiis. Ie­ri, al secondo allenamento con i compagni, Fideleff ha anche realizzato un gol.

CHAVEZ E BARITI – Su Chavez, attaccante del San Lorenzo, si sbilancia il suo procuratore, Mazzoni, lo stesso di Lavezzi. E’ costato un milione e trecentomila euro, valeva la pena. Su Davide Bariti, infine, il Napoli ha creduto più di altri club e l’ha prelevato dalla Triesti­na dirottandolo a Vicenza. Un altro prodotto del vivaio, infine, Roberto Insigne, ha trasci­nato gli azzurri alla finale del trofeo Tirreno con la Lazio che disputerà stasera a Ostia.

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.