Centrocampo, spunta il giovane paraguayano Ortiz

Centrocampo, spunta il giovane paraguayano Ortiz

Un giovane di prospettiva, questo l’identikit dell’interno di centrocampo. Il Napoli sta lavorando su diverse piste, soprattutto in Sudamerica. Ma ha adocchiato qualcosa anche in Italia, comunque un calciatore straniero.
Tra i giovani seguiti c’è il paraguaiano Richard Ortiz, vent’anni, centrocampista centrale dell’Olimpia, un sinistro interessante (all’occorrenza può giocare anche da esterno) che ha esordito in nazionale maggiore contro l’Uruguay nella gara di qualificazione mondiale del 2014, segnando il gol dell’1-1, dopo la rete di Forlan. Un elemento considerato di grande interesse e che il Napoli seguì anche l’anno scorso. Confermato l’interesse per Cirigliano, vent’anni, stella del River Plate, da tutti indicato come il nuovo Mascherano. Il Napoli vorrebbe prenderlo in prestito ma il club argentino vuole cederlo a titolo definitivo, valutazione 5.5 milioni.
Il club azzurro segue anche un altro giovane sudamericano, un argentino, Mino, vent’anni del Boca Juniors, e un altro giovane straniero che ha già giocato in Italia, l’anno scorso in B. Il direttore sportivo Bigon è al lavoro ad ampio raggio, come sempre, con il suo scouting. Per l’esterno destro uno degli obiettivi è Jonathan dell’Inter, il brasiliano, 26 anni, che la società nerazzurra potrebbe decidere di girare in prestito. Al Napoli piace e c’è anche l’ok di Mazzarri. Proprio ieri si è tenuto un summit di mercato a Castelvolturno con il presidente De Laurentiis, il direttore sportivo Bigon e il tecnico Mazzarri. Si è fatto il punto della situazione e la società ha ribadito quelle che sono le linee guida.
Due elementi ancora per completare la rosa, due giovani. Da escludere quindi un affondo per il cileno Medel, comunque visionato e contattato dal Napoli, e per Migliaccio, centrocampista del Palermo che gradirebbe il passaggio in azzurro. Nelle idee del tecnico si tratterebbe del sesto interno di centrocampo, ruoli coperti già da Inler, Dzemaili, Hamsik, Behrami e Donadel. Già perché sull’ex viola fa grande affidamento la società e anche il tecnico Mazzarri, potrebbe essere lui il vero nuovo acquisto dopo un anno in cui è stato bloccato da un infortunio.
Stesso ragionamento per l’esterno destro, il quarto nella scala ideale del tecnico, visto che ci sono già Maggio, Zuniga e Dossena. Da escludere l’arrivo di giocatori di altro tipo, per il «top player» nel ruolo si era puntato su Balzaretti che però ha preferito la Roma. E per il centrocampo, secondo quelli che sono i parametri del Napoli, è arrivato Behrami, a fronte di quelle delle richieste iniziali del tecnico (Meireles e Diarra).
L’attacco. Vargas resta, sarà lui il quarto attaccante. Il Genoa lo vorrebbe in prestito ma il Napoli vuole tenerlo. Tra l’altro nelle ultime partite ha dato anche segnali di miglioramento ed è cresciuto anche in allenamento. Ragion per cui non arriverà Floccari, attaccante che piace molto a Mazzarri e richiesto alla Lazio, che ha sparato grosso (cinque milioni) escludendo l’ipotesi prestito.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google