Cesena-Napoli: in casa dell’avversario

Finalmente, dopo tanto parlare di scioperi, incontri tra Associazione Calciatori e Lega e rinvii, il tanto sospirato inizio del campionato 2011-2012. Subito un anticipo per gli uomini di Mazzarri; alle 20.45 sabato sera, sull’erba sintetica del “Dino Manuzzi” fresca di posa, il vis-à-vis con il Cesena agli ordini di un nuovo Mister: Marco Giampaolo.

Una formazione che lo scorso campionato ha raggiunto la salvezza a quota 43 punti e che ha visto il proprio organico impreziosito dall’arrivo dalla Fiorentina di Adrian Mutu, autore di una tripletta nell’ultimo test contro la Savignanese. Il nome dell’attaccante rumeno è stato anche accostato ai colori azzurri a gennaio scorso, poi la cosa svanì nel nulla, mentre è molto salda l’amicizia che lega la punta, originaria di C?line?ti, a Paolo Cannavaro, il quale ha imposto al suo secondo figlio, nato nel 2004, il nome di Adrian, in onore del sodalizio che lega i due calciatori, nato nel 2001-2002, quando i due militavano entrambi nelle file dell’Hellas Verona. Il calcio riserva ancora di queste belle sorprese…

Giampaolo sembra intenzionato a voler schierare un tridente, con Eder (ex Brescia) e Ghezzal a far compagnia a Mutu in attacco. Assente forzato invece il difensore centrale Guillermo Rodriguez, proveniente dal Peñarol; per lui, extracomunitario, causa legge Bossi-Fini, si è reso necessario un ritorno in patria per sistemare i documenti relativi al suo permesso di lavoro. Altri dubbi di formazione riguardano il portiere Antonioli ed i due infortunati Raphael Martinho e Vincenzo Rennella, esclusi dall’allenamento preparatorio alla gara contro la Savignanese.

L’atmosfera nelle fila bianconere è carica; c’è un clima di fermento nell’attesa della squadra azzurra. Luca Mancini, direttore generale dei cesenati se ne fa portavoce: “Abbiamo calcolato l’arrivo di un migliaio di napoletani ma vorremmo il settore ospiti (5000 posti) senza un sediolino libero”. Squisitamente sulla gara poi: “Accogliamo il Napoli con il rispetto che merita una grandissima squadra col suo blasone. Speriamo quest’anno sia per loro più difficile.” A settembre 2010, infatti, la goleada per 1-4 segnata da due splendidi gol di Cavani, eppure la partita era iniziata con il vantaggio bianconero ad opera di Parolo.

I romagnoli mirano a conquistare la stabilità nella massima serie e, stando alle loro recenti iniziative la loro candidatura è seria. La partita di sabato sarà, infatti, preceduta dall’incontro delle due tifoserie nella sede del Coordinamento dei Club Cesena, per volontà anche del presidente bianconero Igor Campedelli. Il sindaco della città cesenate, Paolo Lucchi, ha inoltre già ufficialmente invitato il suo collega napoletano Luigi De Magistris non solo allo stadio, ma anche per una visita di carattere turistico; degna di menzione, poi, è l’iniziativa “Dino Manuzzi lo Stadio della città”, che vuole affiancare il mondo del calcio e del tifo alle tematiche molto più importanti del sociale. Grazie a tale idea le Associazioni di volontariato potranno con più facilità divulgare i loro progetti, con i tifosi in prima linea quanto ad informazione. Un gran contributo in tal senso sarà anche dato dai calciatori della società di Corso Sozzi che diverranno testimonial delle singole iniziative benefiche. Un bel calcio d’inizio, non c’è che dire.

 

Maria Villani

 

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.